I buffi regali di Natale della Famiglia Reale Britannica

Eh sì, anche i Reali non sfuggono allo stress dei doni di Natale. Ma... cosa si regalano l'un l'altro?

Come trascorre il Natale la Famiglia Reale britannica? Non molto diversamente da tutte le altre famiglie... tranne per qualche dettaglio. La Regina Elisabetta e il Principe Filippo si recano nella tenuta di Sandringham, una settimana prima delle festività; sono poi raggiunti dal resto della famiglia la vigilia di Natale, in ordine di importanza (per ultimi arrivano i Principi Carlo, William ed Harry).

I doni si scartano nel pomeriggio della vigilia, nello studio, dopo il tè. A "officiare" l'apertura dei doni è il Principe Filippo e ciascuno apre il suo regalo davanti agli altri. Ma... cosa si regalano tra loro i membri di una famiglia a cui non manca nulla? Proprio perché hanno tutto, i Reali si concedono regali spiritosi, di poco prezzo e a volte anche irriverenti.

Il Principe Harry ha per esempio regalato alla nonna (che è regina d'Inghilterra) una cuffia da doccia che riportava una frase a doppio senso poco rispettosa (il cui significato però era "che la vita non ti sia difficile"). E la Regina? Estasiata, si è divertita moltissimo e ha tanto apprezzato il dono. Il Principe Carlo invece va fiero di un regalo fattogli dalla sorella Anna: un sedile per il water in pelle bianca, che porta sempre con sé nei suoi viaggi. La regola non scritta del regalo di poco prezzo fu infranta (involontariamente) da Lady Diana, che al suo primo Natale con la Famiglia Reale, non essendo stata avvisata della tradizione, acquistò costosi maglioni di cachemire e sciarpe di mohair per tutti.

Un tempo la Regina comprava i doni da Harrods, che apriva appositamente ed esclusivamente per lei. Adesso Elisabetta II, per motivi di sicurezza, sceglie i regali sui cataloghi o sul web.

E di doni la Casa Reale ne fa molti: già a marzo i dipendenti della Famiglia Reale (circa 550) ricevono una lettera in cui si chiede loro di comunicare cosa desiderano per Natale. Il valore del regalo è però fissato: 28 sterline per i dipendenti più giovani, che crescono anno dopo anno fino a un massimo di 35 sterline. E' la Regina in persona a consegnare loro il dono, uno ad uno, la settimana prima di Natale. Oltre ai doni, la Regina regala allo staff il dolce, per un totale di 1450 pudding.

Un'altra incombenza non da poco è la forma e l'invio dei biglietti augurali: 850 in tutto, tra quelli inviati a capi di stato, personaggi politici, amici e familiari. E anche le firme sono diverse.

I cugini come i Gloucester e i Kent hanno il biglietto con la firma Lillibet (come era chiamata da bambina la Regina in famiglia), i politici più rilevanti hanno per firma Elizabeth R e Philip, gli amici semplicemente Elizabeth e Philip, senza la R che denota il rango di regina.

La cena di Natale vede la Famiglia Reale in tenuta da sera, con abiti lunghi e tiare di diamanti per le signore. E, dopo cena, si gioca alle sciarade. Con una regola da rispettare: non si va mai a letto prima della regina Elisabetta!

 

Now on air