WEB RADIO

rmc
 
Radio Festival
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Italia
 
Music Star Zucchero
 
RMC Marine
 
Radio Kay Kay
 
RMC 80
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
Radio Bau & Co
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Great Artists
 
RMC Duets
 
RMC 90
 
Music Star Jovanotti
 
MC2
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Pino Daniele
 

Il primo abito da First Lady di Melania Trump esposto allo Smithsonian

Il celebre museo di Washington accoglie, come da tradizione, l'abito della First Lady per il ballo Inaugurale della Presidenza. Ecco la storia di questo capo speciale...

E' tradizione che l'abito con cui ogni First Lady si presenta al Ballo Inaugurale della Presidenza sia poi esposto nel prestigioso Smithsonian's National Museum of American History, a Washington. La struttura espone già l'abito avorio interamente ricamato creato da Jason Wu per Michelle Obama nel 2009 e l'outfit cremisi di Michael Faircloth del 2001 per Laura Bush.

La storia dell'abito di Melania Trump è però particolare. All'indomani dell'elezione di Donald Trump a Presidente degli Stati Uniti, dopo una campagna elettorale molto divisiva e condotta con toni aggressivi, numerosi celebri stilisti avevano dichiarato di non voler vestire la futura First Lady. Ecco perché prescelto per l'abito del ballo fu Hervé Pierre , stilista di origini francesi, non molto noto al pubblico, che a differenza dei più famosi colleghi, si sentì lusingato all'idea di un simile compito. Anche se la proposta gli era giunta alle otto del mattino, con una telefonata, e già alle 4 del pomeriggio stesso gli si chiedevano dei primi bozzetti. Hervé Pierre chiese qualche indicazione a Melania, delle parole chiave che lo guidassero. E la futura First Lady rispose: blu chiaro, cipria, vaniglia. Oltre a forme che fossero fluide, ma al tempo stesso mettessero in evidenza il corpo.

Lo stilista aveva poco più di due settimane per creare l'abito e desiderava dar vita a qualcosa che mettesse d'accordo tutti: un outfit sobrio ed elegante. Autorevole. Che, in un certo senso, unisse e pacificasse il paese diviso tra democratici e repubblicani. Missione compiuta, almeno per quanto riguarda l'apprezzamento unanime dell'abito.

Melania Trump ha inoltre così apprezzato l'abito da affidarsi sempre più spesso ad Hervé Pierre, che ha anche organizzato il suo guardaroba per le visite ufficiali in Arabia Saudita, Vaticano e Francia.