“The girl is mine”: quella volta in cui Michael Jackson e Paul McCartney decisero di mettersi in società

Negli anni ‘80 l’ex Beatles e Jacko diedero vita a una serie di collaborazioni di successo, ecco un po’ di storia.

Nel 1970 i Beatles si sciolsero e tutti e 4 i componenti della band di Liverpool decisero di proseguire da solisti – chi con più successo, chi con meno – la loro carriera artistica. Paul McCartney, ad esempio, negli anni ‘80 si dedicò ad una proficua collaborazione con Michael Jackson, che ha dato vita a diversi brani di successo. L’unione tra le due star fu accolta con molto stupore dal pubblico, in quanto si trattava di due mostri sacri della musica e così nel 1982 uscì “The girl is mine”, contenuta nell’album “Thriller” di Jacko. Scritta da Jackson e prodotta da Quincy Jones, “The girl is mine” è stata registrata a Los Angeles nell’aprile 1982 e in breve tempo raggiunse i primi posti delle classifiche dei singoli R&B piazzandosi al secondo posto nella Billboard Hot 100 e all’ottavo posto in Gran Bretagna, vendendo complessivamente 1,3 milioni di copie.

Michael Jackson affermò che registrare il duetto con Paul McCartney fu uno dei momenti più divertenti in assoluto: «Una delle mie canzoni preferite che ho registrato è probabilmente “The girl is mine” perché lavorare con Paul McCartney è stato piuttosto eccitante e ci siamo divertiti un sacco. Abbiamo giocato, ci siamo tirati cose addosso, ci siamo fatti scherzi e battute. In realtà abbiamo registrato la traccia e la voce praticamente nello stesso momento e ne abbiamo fatto un film». Il filmato della coppia che registra il brano infatti è stato mostrato al Paul McCartney World Tour.

Tra gli altri brani registrati in duetto da Jackson e McCartney ricordiamo "Say say say" e "The man".

Now on air