WEB RADIO

Radio Festival
 
MC2
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Xmas Radio
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Duets
 
RMC Marine
 
RMC Italia
 
Music Star Giorgia
 
Music Star Coldplay
 
RMC Love Songs
 
RMC 80
 
RMC 90
 
rmc
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Kay Kay
 
Radio Bau & Co
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC New Classics
 
RMC Great Artists
 
Radio Monte Carlo FM
 

Troppo freddo? Fai da te la coperta gigante!

Ferri e filo giganti fanno una coperta gigante e di rapida realizzazione. Ecco come

Con l’arrivo del freddo una delle cose che amiamo di più è starcene al calduccio sotto una bella coperta. C’è chi semplicemente la stende sul letto, chi la usa per accoccolarsi sul divano davanti alla tv e chi addirittura ci girovaga per casa usandola quasi come fosse un mantello.

E il piacere è più autentico e più genuino se la coperta è fatta ai ferri. Ma spesso anche le più esperte possono essere prese da un attimo di sconforto nel pensare alle settimane che ci vogliono per finire una coperta, a meno che… non facciate una coperta gigante, con ferri e filo giganti intendiamo. Come?

Basta reperire appunto del pvc gigante, un’asta di pvc per tende e infine dello scotch, di quello che usano gli idraulici. Ed in sole 4 ore avrete il vostro morbido ristoro: una coperta molto spessa e morbida!

Non ci credete? Guardate questo video in cui una ragazza realizza la sua coperta gigante!

Ed ecco anche il procedimento:

  1. Prendete il tubo di pvc e tagliatelo a metà per ottenere la coppia di ferri con cui lavorare a maglia.
  2. Ricoprite le estremità delle aste con dello scotch arrotondandole, per non farvi male.
  3. Iniziate il lavoro a maglia con i vostri ferri e filo giganti: fate un diritto e un rovescio. 24 giri dovrebbero bastare per farvi fare una coperta di medie dimensioni.
  4. Chiudete i bordi, tessendo il filo fuori e dentro le anse del profilo esterno della coperta.  
  5. Quando il filo è finito sigillate la chiusura con un nodo sciolto oppure un nodo giordano.

Non resta che mettersi alla prova!