Buffy The Vampire Slayer: l'idea di una nuova serie divide i fan

Si parla di un ritorno di una delle serie tv più amate: Buffy The Vampire Slayer. Ma i fan sono divisi: bella notizia o pessima idea?

La notizia è arrivata a metà luglio dal Comic-Con di San Diego: "Buffy The Vampire Slayer", serie culto degli anni Novanta, nota in Italia come "Buffy l'ammazzavampiri", tornerà sul piccolo schermo in una nuova versione.

L'annuncio ha fatto scatenare i fan della serie, interpretata da Sarah Michelle Gellar, Alyson Hannigan e David Boreanaz. Numerosi i commenti negativi (del tipo "Buffy non si tocca"), tanto che l'autrice della nuova serie, Monica Owusu-Breen, ha twittato: «Prima di essere un'autrice, ero una fan. Per sette stagioni ho visto Buffy Summers crescere, innamorarsi, uccidere il suo amore. L'ho guardata combattere e resistere, C'è solo una Buffy, uno Xander, una Willow, un Giles, una Cordelia, Oz, Tara, Kendra, Faith, Spike, Angel... Non possono essere rimpiazzati. La bellissima e brillante serie di Josh Whedon non può essere replicata e io non voglio farlo... Ma siamo qui, vent'anni dopo, e il mondo sembra un po' più spaventoso. Così, forse, è tempo di incontrare una nuova ammazzavampiri».

Dopo questa precisazione, i fan hanno cominciato a esprimersi positivamente sulla possibilità di una nuova serie. Si è anche saputo che il creatore della serie originale di BuffyJosh Whedon, sarà produttore anche della nuova versione. Owusu-Breen inoltre ha già lavorato con Whedon nella serie "Agents of SHIELD" e ha scritto e prodotto "Streghe" e "Brothers & Sisters".

La nuova Buffy sarà afro-americana e la serie avrà un sapore contemporaneo, basato sull'ormai leggendario originale.

 

 

 

Now on air