Sergio Leone: 29 anni fa l'addio al maestro dello SpaghettI Western

Il 30 aprile 1989 ci lasciava Sergio Leone, autore di capolavori come la Trilogia del dollaro e C'era una volta in America

Era il 30 aprile del 1989 quando Sergio Leone si spegneva a Roma, dopo una carriera gloriosa, che ne aveva fatto uno dei registi più amati dal pubblico e apprezzati dalla critica. Sono solo sette i suoi film, ma ciascuno ha lasciato una traccia indelebile nel cuore degli amanti del cinema. Vi facciamo vedere i trailer.

Sergio Leone con Federico Fellini (a sinistra)

Il Colosso di Rodi - 1961

Sergio Leone era già stato una comparsa in "Ladri di biciclette" di Vittorio De Sica, assistente di regia per i film USA girati a Cinecittà, direttore della seconda unità nel celebre "Ben-Hur" di William Wyler e co-regista Mario Bonnard di "Gli ultimi giorni di Pompei" (1959). "Il Colosso di Rodi" è la prima regia che gli è interamente accreditata. Sul set, Leone fu contestato dall'attore principale, John Derek, che voleva sostituirlo alla regia sostenendo la poca esperienza del giovane regista. Risultato? Set e produzione tennero Leone alla regia. E Derek fu sostituito dall'attore Rory Calhoun.

Per un pugno di dollari - 1964

E' il film che segna la nascita del genere Spaghetti Western. Ispirato al film di Akira Kurosawa "La sfida del samurai", ha per protagonista Clint Eastwood. Colonna sonora di Ennio Morricone.

Per qualche dollaro in più - 1965

Ancora Spaghetti Western, a base di panorami vastissimi, dettagli ravvicinati ed enfasi parossistica della violenza. Con la colonna sonora di Ennio Morricone.

Il buono, il brutto e il cattivo - 1966

Capitolo finale della trilogia western di Sergio Leone. Un film che è ormai un classico insuperato, e ha ispirato fan come Quentin Tarantino ("Le Iene". "Kill Bill vol. 2", "Django Unchained"), Terry Gilliam ("Brazil"), Robert Zemeckis ("Ritorno al futuro"), Gore Verbinski ("La maledizione del forziere fantasma"). 

C'era una volta il West - 1968

Il film con cui Sergio Leone dà il via alla Trilogia del Tempo. Un grande capolavoro, interpretato da Henry Fonda, Jason Robards e Charles Bronson, con Claudia Cardinale. 

Giù la testa - 1971

C'era una volta in America - 1984

Sergio Leone dedica il film alla Rivoluzione Messicana. A girarlo doveva essere in realtà Sam Peckinpah, perché Leone voleva dedicarsi al suo progetto più ambizioso, "C'era una volta in America" (il trailer nel nostro video d'apertura). Questa pellicola, che sarà l'ultima del regista, assorbirà ogni sua energia. Leone rinuncerà anche a dirigere "Il Padrino" per dedicarsi a questa storia di amicizia, tradimento e amore sullo sfondo dell'America del proibizionismo. Inizialmente, nei cinema usci una versione drasticamente tagliata (due ore e trenta), poi rimontata (tre ore e quaranta). Solo ultimamente è stata riproposta la versione originale concepita dal regista, di  quattro ore e diciannove minuti. 

Now on air