Uffizi: basta code grazie a un algoritmo

I visitatori non dovranno più attendere a lungo in coda per entrare celebre museo fiorentino

Il museo degli Uffizi ospita al suo interno eccezionali capolavori e ogni anno è visitato da migliaia di turisti e amanti dell'arte. Proprio per questo motivo, all'ingresso si creavano interminabili code. Ma le lunghe attese per entrare diventeranno un ricordo del passato.

Il direttore degli Uffizi Eike Schmidt ha infatti annunciato l'attivazione di una diversa gestione degli ingressi che permette di eliminare le code grazie a un algoritmo.

I biglietti emessi chioschi interattivi sotto il loggiato degli Uffizi assegnano infatti l'orario esatto di ingresso al museo per il visitatore.

L'algoritmo, studiato con l'Università dell'Aquila, tiene conto dei tempi di visita e delle variabili della giornate, secondo i flussi turistici e le condizioni meteorologiche. 

Eike Schmidt ha dichiarato: «Finalmente niente serpentoni di turisti frustrati, niente bagarinaggio e nessun borseggiatore. Ma c’è un altro aspetto da non sottovalutare, che è quello della sicurezza. Le code sono un bersaglio facile, e in questo periodo di allerta antiterrorismo eliminarle è un vantaggio per tutti».  

 

Now on air