Raf ospite di RMC

Non perdere l’intervista sabato e domenica alle 11.00

Il 30 giugno esce il nuovo album dell’artista, intitolato “Sono io”, che contiene il brano presentato a SanremoCome una favola”, la cover di “Rose rosse”, il nuovo singolo “Rimani tu” e altri 8 inediti.

Una lunga serie di hit

Torna dunque il musicista tanto apprezzato dal pubblico per il suo mix intelligente e originale di sentimenti, riflessione e pop italiano moderno e innovativo. Una chiave personale e incisiva, messa a punto dall’artista nel corso della sua lunga carriera, iniziata nel 1984 con il celeberrimo brano “Self Control”, giunto al primo posto nelle classifiche di tutto il mondo, Stati Uniti compresi. Primo di una lunga serie di hit rimaste nel cuore e nella storia della nostra musica. Da “Si può dare di più”, la canzone che compone per il trio Morandi-Ruggeri-Tozzi e che vince il Sanremo 1987, a “Cosa resterà degli anni Ottanta” (1989), brano e titolo diventati un vero manifesto musicale e di pensiero, a “Ti pretendo”, con cui vince il Festivalbar (sempre nel 1989).

Al Pavarotti & Friends

Il 1993 è l’anno di “Cannibali”, sei volte disco di platino, con la splendida “Il battito animale”. Nel 2002 Raf è invitato al Pavarotti & Friends e poco dopo è tra gli ospiti del grande concerto “Il sale della Terra” in Piazza San Pietro, al cospetto di Papa Giovanni Paolo II. Gli anni Duemila vedono l’uscita, oltre agli album “Iperbole”, “Ouch” e “Passeggeri distratti”, anche del primo dvdv dell’artista, “Live” (testimonianza della performance live al Palatrussardi di Milano il 16 maggio 1991) e il best “Tutto Raf”. L’album “Metamorfosi” è uscito nel settembre 2008, seguito nel 2011 da “Numeri”.

Now on air