WEB RADIO

Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Giorgia
 
RMC Marine
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
Music Star Coldplay
 
RMC 80
 
RMC Love Songs
 
rmc
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Italia
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
Monte Carlo Nights Story
 
MC2
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Duets
 
Radio Festival
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Zucchero
 
RMC Great Artists
 
Xmas Radio
 

Rebecca Ferguson

Rebecca Ferguson

Il nuovo talento britannico

Rebecca Ferguson è la lampante dimostrazione che i pregiudizi sono spesso errati. A farla conoscere al grande pubblico è stato infatti un talent show, l’edizione britannica di X Factor. Ma questa ragazza venticinquenne di Liverpool è tutto tranne che una cantante improvvisata, una wannabeeo un fantoccio creato a tavolino dalle case discografiche. Un primo indizio è la sua scelta di presentarsi ai provini con una strepitosa interpretazionedi “A change is gonna come” di Sam Cooke. Il secondo è l’appoggio di un’artista come Adele, che nel corso del talent l’ha vota per ben 80 volte (« Adele mi è stata così di sostegno, e ha detto tante cose belle su di me» ha confessato Rebecca). E adesso, perché non c’è due senza tre, arriva l’album, che la Ferguson stessa ha scritto e composto in 11 mesi di duro lavoro, con l’aiuto di grandi firme come Eg White (Adele, James Morrison, Duffy), Fraser T Smith ( Cee Lo Green) e Claude Kelly (Britney, Whitney Houston, Jessie J). «La gente di solito ha questo pregiudizio: viene fuori da X Factor, quindi non sa comporre le canzoni… ma in breve tempo la gente ha capito che io so farlo benissimo!» ha affermato Rebecca. Che ha anche confessato: «Ho messo tutta l’anima, in questo album! Tante canzoni sono nate dalle mie esperienze sentimentali, e il pubblico potrà riconoscersi in molte canzoni. Scrivere non è facile: alcuni giorni in studio piangevo, ma mi dicevo: ok non è una bella settimana, ma voglio essere sincera e parlare di questi sentimenti nelle mie canzoni, perché ne può nascere qualcosa di buono. Chi le ascolta potrà identificarsi e dire, sì, lei sa come ci si sente in questi casi». Se le emozioni cantate sono assai personali (Rebecca parla della sua vita di giovane ragazza madre, fin da piccola innamorata della musica e pronta a lavorare a 14 anni come commessa pur di pagarsi le lezioni di canto), lo stile della Ferguson è quello delle grandi vocalist. Per capirlo, basta ascoltare le sue cover di “Sweet dreams”degli Eurythmics e di “Wicked game” di Chris Isaac. E soprattutto, godersi il suo album “Heaven” e il primo singolo che ne è stato tratto.Quel “Nothing’s real but love” che Rebecca presenta così: «Le persone mi hanno sempre detto che la ricchezza non dà la felicità. Per un periodo di tempo io non ho avuto nulla… in casa non c’era elettricità, il frigo era vuoto… Solo ora che le cose per me vanno meglio, capisco che queste persone avevano ragione. Perché non importa quanto sei ricca, se hai l’amore. So che sembra banale, ma l’amore è davvero tutto» E se lo dice Rebecca, dobbiamo crederle… Rebecca Ferguson