Acque funzionali: ecco cosa sono e a cosa servono

Acque funzionali: ecco cosa sono e a cosa servono

Sono acque che hanno una particolare funzione: oltre a reidratare diminuiscono lo stress, sono depurative ed energetiche. Scopriamo quali sono

Avete mai sentito parlare di acque funzionali? Si tratta di particolare tipologie di acque che hanno diverse funzioni benefiche: sono ricche di vitamine e sali minerali e oltre a reidratare donano energia e placano lo stress.

Da qualche anno le acque funzionali sono entrate in commercio in tutto il mondo e negli Stati Uniti, in appena 3 anni, sono riuscite a generare un giro di affari di 12 milioni di dollari facendo schizzare in alto le loro quotazioni. Ora in tanti vogliono entrare in questo business che per il futuro si prevede ancora più proficuo.

Le acque funzionali vengono arricchite con ingredienti come minerali, vitamine e succhi vegetali e ognuna ha una particolare scopo: detox, energetica, antiossidante, antistress, etc. Nelle acque detox ad esempio si lasciano macerare frutta e verdura, in quelle simili a tisane vengono utilizzate erbe in infusione. Si tratta di prodotti dedicati al benessere, ma fate attenzione, non fanno dimagrire! Sono ottime per l’organismo, ma non sono un sostituto di un regime alimentare equilibrato e non devono essere utilizzate da sole in quanto non apportano calorie.

Come detto, oggi in commercio ci sono diverse acque funzionali: quelle arricchite con le vitamine del gruppo B donano energia, quelle con linfa di betulla che hanno effetto drenante, quelle arricchite con magnesio e potassio hanno una funziona rinvigorente e idratante, quelle con aloe vera hanno un ottimo effetto detox e antistress.

Now on air