Bere vino ti causa mal di testa? Ecco di chi è la colpa!

Bere vino ti causa mal di testa? Ecco di chi è la colpa!

Le ammine biogene contenute nel vino possono far venire mal di testa. E l’alcol ne accentua l’effetto.

A chi non è capitato, dopo aver bevuto qualche bicchiere di vino (non necessariamente “di troppo”) di accusare un mal di testa più o meno leggero? È una cosa molto frequente. Ma da cosa dipende? Molti ritengono sia tutta colpa dei solfiti contenuti in alcuni vini. Ma in realtà non sono solo i solfiti i responsabili dei malesseri che sopraggiungono dopo aver bevuto del vino.

A determinare mal di testa, nausea e altri disturbi sono le ammine biogene, sostanze che vanno a formarsi durante la vinificazione del vino. Ma non sempre abbiamo il mal di testa con un bicchiere di vino, per fortuna. Questo perché solo a volte le ammine biogene producono composti che in alcuni casi portano a malesseri di vario genere, tra cui il mal di testa appunto.

Il processo che determina la formazione delle ammine avviene ad opera di batteri lattici che risiedono nel mosto. A loro volta, i composti prodotti dalle ammine, quelli che comportano il mal di testa quindi, in realtà sono presenti in molti altri alimenti, però la loro concentrazione nel vino è maggiore. Ecco perché col vino ne risentiamo gli effetti e con altri cibi no.

Inoltre nel vino c’è l’alcol che inibisce la detossificazione delle tossine. Dunque i composti che arrivano al nostro organismo con qualche bicchiere di vino non vengono smaltiti anche per via dell’alcol. E da qui possono insorgere anche reazioni allergiche.

Tra gli altri sintomi che spesso si accusano dopo aver bevuto del vino, c’è anche la nausea o disturbi respiratori. Colpa sempre della ammine. Nello specifico l’istamina, anch’essa ammina biogena, comporta oltre al mal di testa anche nausea, vomito ed eruzioni cutanee; vi è poi la tiramina che agisce anche sul sistema respiratorio, oppure la  β-feniletilamina e la cadaverina, che acutizzano gli effetti delle altre due.

Now on air