Dall'infografica del Wall Street Journal

Le posizioni migliori per dormire

Non solo un buon riposo: alcune posture assicurano anche sollievo da fastidi come mal di schiena o indigestione. Eccole

Il Wall Street Journal, celebre quotidiano statunitense, è consapevole dell’importanza di un buon sonno. Non solo in termini di quantità, ma anche di qualità: ecco perché ha pensato bene di creare un’infografica ad hoc in cui sono mostrate e spiegate le posizioni migliori per dormire, rilassandosi e curando al tempo stesso i comuni malesseri e problemi fisici quali mal di testa, indigestione, mal di stomaco, e i sintomi tipici delle giornate stressanti e impegnative.

Secondo le ricerche raccolte dall’illustre quotidiano, la posizione migliore per combattere il mal di schiena è quella che prevede di dormire girati su un fianco con un cuscino tra le ginocchia; per contrastare invece reflusso e indigestione pare sia necessario tenere la testa più rialzata rispetto al corpo, con l’ausilio di più guanciali.

Ma non solo: se si russa troppo sarà sufficiente passare la notte girati sul fianco o a pancia in giù, infilando una pallina da tennis tra collo e pigiama per evitare di muoversi durante la notte. Dormire sulla schiena oppure tenere un cuscino all’altezza del petto, appoggiandovi sopra le braccia, è invece un toccasana per il dolore alle spalle, mentre la posizione più indicata per i dolori al collo è quella supina, con un cuscino poggiato sotto le spalle.

Ecco l’infografica con le posizioni migliori in base alle aree dove maggiormente sentiamo dolori, contratture e infiammazioni.

http://rmc.virtualcms.it/userUpload/Schermata_20150421_alle_114723.png

Via The Wall Street Journal

Now on air