WEB RADIO

Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Coldplay
 
RMC Love Songs
 
RMC Italia
 
RMC Hits
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Festival
 
RMC Duets
 
Radio Bau & Co
 
RMC 80
 
Monte Carlo Nights Story
 
rmc
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Monte Carlo FM
 
MC2
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
RMC New Classics
 
RMC Great Artists
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Giorgia
 
RMC Marine
 

NEWS MOTORI

L'auto che parcheggia da sola

L'auto che parcheggia da sola

Audi RS7. Un prototipo a guida automatica ha corso sulla pista di Hockenheim senza pilota

Alzi la mano chi non ha perso la pazienza in auto quando deve trovare un parcheggio. I dati dicono che in media si perdono anche trenta minuti alla ricerca dell’agognato spazio dove lasciare la propria auto. Tempo che potremmo impiegare per altri scopi.

In città mancano i posti auto, se per caso dovete andare a fare la spesa, la ricerca del parcheggio diventa fonte di stress e tensioni. C’è una soluzione a tutto ciò. Per ora è sperimentale, ma nei primi test ha funzionato bene. L’Audi ha studiato, infatti, un sistema che consente all’auto di parcheggiare da sola. Vai al supermercato, scendi dalla vettura, inserisci il programma con l’aiuto di uno smartphone e mentre tu vai a fare la spesa, la tua auto si cerca il parcheggio da sola! Poi, quando hai finito, sempre col tuo smartphone digiti il codice, lei si mette in moto e viene a prenderti davanti al negozio.

Il meccanismo funziona coi dati gps e con telecamere incorporate nella vettura, che con un sistema intelligente le consente di trovare il primo spazio libero disponibile. La guida in automatico non è una novità, infatti negli USA e in Giappone circolano già auto senza conducente e in Svezia Volvo sta collaudando vetture che si guidano da sole, ma serve una mappatura completa dei luoghi e un sistema interconnesso di dati sui posti auto disponibili in zona. Il rischio di restare a secco perché l’auto si è allontanata troppo alla ricerca del parcheggio perduto, infatti, è dietro l’angolo. E a quanto pare le compagnie assicurative nicchiano sui rischi derivanti da un possibile incidente senza conducenti a bordo. Di sicuro la tecnologia ci verrà in aiuto, l’auto che si cerca il parcheggio lasciandoci liberi di fare la spesa o di andare al bar o in ufficio a lavorare, per ora è un esperimento domani potrebbe essere realtà

In Evidenza