Come usare l ‘olio

RMC DOC- Starbene

Come usare l ‘olio

Olio d'oliva: come usarlo

Cari amici, che il migliore dei condimenti sia l’olio d’oliva non ci sono dubbi. Ma perché spesso nelle diete viene indicato il suo uso a crudo?
Sicuramente in questo modo è genericamente più sano anche se è difficilissimo raggiungere una temperatura che ci esponga a rischio tossicità quando ad esempio lo utilizziamo  per fare un soffritto.
In realtà è buona norma aggiungerlo a crudo nel piatto per due motivi.
Il primo: si dosa meglio quando seguiamo una dieta a calorie controllate. Infatti, solo in questo modo, si ha la sicurezza assoluta della grammatura prescritta senza dover cucinare a parte rispetto agli altri commensali.
Il secondo motivo, che è ancora più importante, è che, a parità di quantità, l’olio a crudo insaporisce molto più che a cotto.
Un esempio: cucinate un risotto con le verdure (trevisana, zucchine , funghi ecc) senza fare il soffritto. Tostate il riso quindi senza alcun condimento, come del resto fanno molti grandi chef, e, a fine cottura, prelevatene una piccola quantità e frullatelo.
Impiattate e solo allora aggiungete l’olio. Per un effetto “burro” usate una variante di extravergine dal sapore delicato. Provare per credere!
Alla prossima e buon cibo a tutti.

Carla Lertola

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air