I 100 consigli fitness- 14 - Se fai dieci serie al giorno, bastano e avanzano

RMC DOC- Starbene

I 100 consigli fitness- 14 - Se fai dieci serie al giorno, bastano e avanzano

Perché è bene privilegiare la qualità e non la quantità

Spesso si è affrontato il tema del “sempre di più non è sempre meglio”, andando, noi, contro-corrente, visto che ogni giorno il web è inondato da tutorial, blogger e virtual trainer che propongono di tutto.

In realtà, l'obiettivo degli allenamenti avanzati è quello della qualità non della quantità. Le ragioni sono due: la prima è che troppi allenamenti non tengono conto del fattore recupero tra una seduta e l'altra. In effetti, un saggio tecnico del fitness sosteneva che i muscoli si tonificano a casa e non in palestra. Il concetto è che una volta stimolate le aree che c'interessa volumizzare o nel training al femminile tonificare a armonizzare, l'opera di plastificazione, cioè la costruzione del famoso muro di mattoncini muscolari, verrà fatta a tavola e ancor più nel sano sonno.

La seconda ragione per cui dobbiamo propendere per l'allenamento qualitativo e non quantitativo è che un eccesso di allenamenti senza recupero è garanzia d'infortuni. Non a caso, questi colpiscono anche gli atleti più monitorati. Ora, se la direzione strategica dell'allenamento moderno è questa descritta, non si capisce perché non si debba adottarla nell'allenamento in palestra. Premessa fatta, lo schema ad hoc potrebbe essere quello del darci dentro in palestra a giorni alterni, il che equivarrà a quattro allenamenti in otto giorni. Dato un numero di serie pari a venti nel tempo ideale di un'ora, possiamo scegliere di farne venti a giorni alterni o dieci ogni giorno. Qualità, non quantità, e la palestra diventa più facile e produttiva.

Roberto Romano

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air