Zucchero bianco o zucchero di canna?

RMC DOC- Starbene

Zucchero bianco o zucchero di canna?

Qual è il più dietetico? Finalmente la risposta!

Chimicamente sono uguali: lo zucchero bianco, che deriva dalla barbabietola, e lo zucchero di canna grezzo, che deriva da una pianta tropicale, contengono saccarosio. L’indice glicemico, quindi, è simile, pertanto, a parità di zuccheri ingeriti, la quantità di glucosio che entra nel sangue e la risposta insulinica generata sono uguali.

Lo zucchero di canna grezzo contiene anche residui di melassa responsabili del colore giallognolo, senza, però, vantaggi nutrizionali. Lo zucchero di canna in cristalli, che troviamo comunemente nei negozi e nei bar, ha subito un processo di raffinazione che ha sottratto minerali e vitamine e che è molto simile a quello che si utilizza per la produzione dello zucchero bianco di barbabietola. Spesso, inoltre, per accentuare la colorazione bruno-dorata, allo zucchero di canna grezzo si aggiunge un colorante, il caramello ammoniacale. Diverso è lo zucchero di canna integrale, più scuro e molto meno diffuso, che non ha subito un processo di raffinazione e che mantiene inalterato il contenuto di vitamine e minerali. Le calorie sono quasi le stesse per tutti, 4 per ogni grammo. Quindi, non vi sono differenze significative, e un paio di cucchiaini al giorno di qualsiasi tipo di zucchero sono ininfluenti per il bilancio calorico giornaliero e lo stato di salute.

Diana Scatozza

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air