I 100 consigli fitness- 10 - Se vuoi allenarti bene, fallo col trainer reale

RMC DOC- Starbene

I 100 consigli fitness- 10 - Se vuoi allenarti bene, fallo col trainer reale

Il trainer digitale? Meglio lasciar stare...

Nell'allenamento in palestra, la nostra 'guida' deve essere sempre presente. Deve prenderci per mano all'inizio e poi seguirci più da lontano nell'evoluzione dei piani d'allenamento. Nel cammino verso il fitness ideale, dovrà lasciarci pian piano alle nostre sensazioni quando saremo padroni dei movimenti, conosceremo bene macchine e attrezzature per allenarci e sapremo distinguere una buona palestra da un'altra.

Però saremo all'auto-consapevolezza solo quando sapremo riconoscere un professionista serio da un tuttologo del fitness nato in un mezza giornata di corso istruttori. La definizione di maestro, istruttore, tecnico, trainer, coach che sia, deve materializzarsi sempre in una figura 'reale', non un ologramma o una faccia che ci appare su YouTube e ci detta il programma d'allenamento senza neanche conoscerci. Questo sta accadendo sempre di più, infatti, ogni giorno, in palestra, giungono sprovveduti e sprovvedute che con schede prestampate chiedono quella luna promessa dall'istruttore digitale. Promessa che dovrebbe essere mantenuta per coerenza dallo stesso istruttore digitale, ma che in realtà, poi, sarà l'istruttore reale, quello che corre in palestra dalla mattina alla sera, a dover soddisfare. Operazione grottesca sia per chi la richiede sia per chi la conduce. Meglio affidarsi al trainer che con un sorriso sulle labbra si mostrerà restio ad attuare l'allenamento del trainer digitale e a metterci del suo.

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air