RMC DOC- Starbene

I 100 consigli fitness- 9 - Se ti fa male la schiena, allenala

Consigli pratici per combattere il mal di schiena senza antidolorifici

 I 100 consigli fitness- 9 - Se ti fa male la schiena, allenala

La premessa su questo argomento è d'obbligo: se non riusciamo neanche ad alzarci dal letto, il segnale d'allerta è attivo: da luce arancione siamo ad allarme rosso, quindi stop a tutte le attività di palestra.

Quando la schiena s'inchioda, va eseguita un'analisi che stabilisca le ragioni dell'impossibilità a muoverci. Di solito le dolenze paravertebrali sono affrontate attraverso due percorsi: il classico è quello farmacologico. Quindi, via ad antinfiammatori e antidolorifici che lavorano però sull'effetto e non sulla causa di dolori che creano il problema. Perché se una causa c'è, una volta risolto farmacologicamente il problema questo si ripresenterà, magari più aggressivamente di prima.

Il percorso alternativo nella battaglia al dolore, prevede invece il coinvolgimento indiretto della schiena in allenamento, persino in presenza di lieve dolore. A volte basta camminare in scioltezza su un tapis roulant per quindici minuti e il sollievo è immediato. Aggiungeremo quindici minuti di stretching leggero a gambe e glutei che detensionerà la parte retratta: meno tensione sul gluteo porterà sollievo alla schiena perché non più sollecitata dal tiraggio dei muscoli del bacino. Infine, chiuderemo questo “allenamento curativo” con quindici minuti di respirazione profonda, massaggiando con cura il diaframma. Allenarsi con questo schema se la schiena non è messa bene è la strategia ideale per scongiurare futuri agguati nello scendere dal letto al mattino.

Roberto Romano

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto