Distilla il ricordo

RMC DOC- Starbene

Distilla il ricordo

Come fare del ricordo una forza

Oggi l’arte del ritocco è diventata un vizio. Ritoccare un viso, una foto… Anche il ricordo spesso cade in questo tranello e quando ricordi, senza rendertene conto, tendi ad abbellire le cose, a dimenticare quello che non andava, a idealizzare quello che nel ricordo avevi e oggi non hai più.

Perché il ricordo non sia fonte di rimpianto, quando ti viene alla mente un momento piacevole che hai vissuto, soffermati sullo stato d’animo cui lo associ: felicità? Spensieratezza? Pace?

Non importa dov’eri e con chi, nemmeno cosa stavi facendo: distilla piuttosto dal ricordo quello stato d’animo, soffermati su di esso: ero entusiasta? Ero curioso? Sentivo che tutto era possibile?   

Lascia che si ricrei dentro di te la stessa sensazione; usa il ricordo come una forza che attiva dentro di te quell’emozione di cui ora hai nostalgia. Se fai così, al posto di rimpiangere quello che credi perduto, ti riappropri di quello stato d’animo, lo rifai tuo.

In questo il modo il ricordo, invece di segnalarti quello che non hai più, ti restituisce quello che credevi perso.

Katia Vignoli

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air