I cibi a calorie negative

RMC DOC- Starbene

I cibi a calorie negative

Alla scoperta dei cibi dall'effetto dimagrante naturale

Sapevate che esistono cibi a “calorie negative"? Sono alimenti che, per essere masticati, digeriti e assimilati, fanno bruciare all'organismo più calorie di quante ne contengano. Per esempio, le 25 calorie contenute in 100 grammi di broccoli hanno bisogno di 80 calorie per la loro digestione. Questi cibi hanno quindi un effetto dimagrante naturale, aiutano a bruciare più velocemente i grassi in eccesso nel corpo. E, in più, sono ricchi di acqua, minerali e vitamine perfetti per drenare e tonificare. Non solo: aiutano a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue, favoriscono il transito intestinale, quindi "sgonfiano", e contrastano la ritenzione idrica. Quali sono i principali alimenti a calorie negative? Oltre ai broccoli citati, hanno queste caratteristiche molti cibi di origine vegetale: per esempio gli asparagi, i fagiolini, le bietole, le carote, il cavolo, i cetrioli, i pomodori. E poi ancora, gli spinaci, la cicoria, le mele, il pompelmo e i frutti di bosco.

Il pregio di questi alimenti è di aiutare a dimagrire apportando comunque energia: in effetti, più che "senza" calorie (solo l'acqua lo è), sono cibi che assicurano un saldo calorico negativo e saziano, perché hanno anche tante fibre. Inoltre, aiutano a tenere sotto controllo i livelli di zuccheri nel sangue, favoriscono il transito intestinale, quindi "sgonfiano", e contrastano la ritenzione idrica.

Sabrina Barbieri

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air