Come prendere il sole nella maniera corretta

RMC DOC- Starbene

Come prendere il sole nella maniera corretta

Tutti i consigli utili per un'abbronzatura che non danneggi la pelle

La pelle viene messa a dura prova durante i mesi estivi, e per questo motivo è importante curarla per mantenerla giovane ma anche sana.

Il sole fa bene per la sintesi della vitamina D, fondamentale per la salute delle ossa, ma anche perché stimola la produzione di endorfine che migliorano l’umore. È dunque importante esporsi al sole, ma con le dovute precauzioni! È importante la scelta del giusto fattore di protezione che deve essere molto alto per i fototipi più chiari, medio-alto per le pelli più scure e resistenti.

È preferibile applicare la protezione solare almeno mezz’ora prima dell’esposizione, possibilmente in casa davanti allo specchio, per distribuire in maniera uniforme il prodotto. La crema andrà poi riapplicata ogni due ore e dopo ogni bagno.

È giusto ricordare che i solari con fattori di protezione inferiori a 30 garantiscono l’efficacia solo se applicati con frequenza. Purtroppo spesso con l’intento di ottenere un’abbronzatura rapida e intensa, si utilizzano cosmetici inadeguati (oli e creme) magari senza fattore di protezione. Questa pratica non solo danneggia la pelle, ma provoca, nei giorni successivi, eritemi e una desquamazione intensa che portano ad un colorito disomogeneo e antiestetico.

Maria Bucci

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air