Se fossi un fiore, che fiore saresti?

RMC DOC- Starbene

Se fossi un fiore, che fiore saresti?

Un gioco che rivela le tue forze tutte da scoprire

Ricordi il gioco del se fosse? Per analogia ti chiedi: se fossi un fiore, che fiore sarei? Se fossi una pietra? Se fossi un animale?

I giochi più semplici nascondono spesso una grande saggezza. Sul filo dell’analogia rispondi senza pensarci troppo. Se fossi un fiore? Sei una rosa o una margherita o una ninfea d’acqua? Immaginandoti pietra, scopri di trasformarti in un diamante o chissà, in una pietra di fiume. Lo stesso con un animale: un cavallo? Una tigre? Un’aquila?

Il fiore, la pietra, l’animale cui d’istinto pensi, hanno qualità specifiche, le stesse che in questo particolare momento hai forse bisogno di esprimere. Per esempio: sei una rosa? Soffermati sul suo profumo, sulla consistenza dei suoi petali, sulle spine che la proteggono: ti stai comportando da rosa, la regina del giardino? Stai difendendo con le spine chi non rispetta la giusta distanza con te? Fai tua l’intelligenza della rosa.

Oppure la pietra. Brilli? Hai la capacità di restare compatto anche quando sei attaccato? Di lasciarti scivolare addosso le cose senza farti logorare? Fai tua la saggezza della pietra.

Così l’animale. Guarda come si muove, come si procura il cibo, come si costruisce la tana il tuo animale eletto. Fai tue le sue competenze.

Ciascuno di noi è anche fiore, pietra, animale. Le loro forze sono anche le nostre. Tutte da utilizzare. 

Katia Vignoli 

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air