S= Spesa Fitness

RMC DOC- Starbene

S= Spesa Fitness

Guida al fitness dalla A alla Z - S= Spesa Fitness

Il concetto di spesa per il fitness, si tratti dell'iscrizione a una palestra o a corsi di qualsiasi genere, non è accettabile. Non vi sono dubbi sul fatto che la spesa per il fitness non sia uno spreco, ma un investimento. Senza distinzioni d'età, è un po' come se si facesse un investimento bilanciato, cioè come se si mettesse una quota di patrimonio su quei fondi che se non ci fanno guadagnare su un mercato ci portano vantaggi in un altro.

La spesa fitness-sportiva è un capitale prezioso messo da parte per mente, spirito e corpo. Il paradosso è che lo scopo estetico-performante, cioè il fattore principale che ci porta inizialmente a spendere per il fitness e a frequentare di colpo una palestra, va pian piano all'ultimo posto. Strano, ma vero: da dati di campo, la percentuale delle trasformazioni fisiche attraverso gli allenamenti non è così alta, se si fa eccezione per coloro che mirano al fitness competitivo. Più si va avanti col frequentare la palestra e quindi più si aumenta la spesa-fitness, più crescono le sensazioni mentali positive, l'opportunità di canalizzare lo stress, di socializzare. Il fitness perciò non sarà mai e poi mai una spesa, perché insegna ai più piccoli che qualche sfida con se stessi è utile per imparare a superare gli ostacoli. Insegna, poi, che possiamo essere padroni del nostro corpo e che possiamo modificarlo. Ai più grandi, invece, la palestra ben fatta può insegnare che a ottantasette anni si può ancora fare la panca piana col bilanciere per ritrovarsi a novanta col fisico di un settantenne. Se quella per il fitness quindi vogliamo proprio considerarla spesa, è di certo la più nobile di tutte.

Roberto Romano

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air