Una nuova tecnica contro la condropatia del ginocchio

RMC DOC- Starbene

Una nuova tecnica contro la condropatia del ginocchio

Buone notizie per chi soffre di problemi al ginocchio

Buone notizie dal mondo delle staminali per chi ha problemi alle ginocchia. Sappiamo che traumi sportivi o l’invecchiamento possono “consumare” la cartilagine, che non riesce più a svolgere la sua funzione di ammortizzatore. Così il ginocchio diventa dolorante, rigido e “scricchiola”. Patologia che si chiama condropatia. Oggi, per le forme più lievi, esiste un intervento semplificato. Si chiama trapianto di cartilagine con la tecnica jointrep + microfrattura. Si fa in artroscopia, dura 15 minuti e viene effettuato in anestesia locale: attraverso piccole incisioni, il chirurgo raggiunge e visualizza l’articolazione con uno strumento a fibre ottiche. Poi, pratica una frattura di dimensioni ridottissime nell’osso, liberando le cellule staminali presenti al suo interno e inietta uno speciale gel che fa da terreno di coltura. Nel giro di poche ore, le staminali iniziano a replicarsi e la cartilagine comincia a rigenerarsi.

Sabrina Barbieri

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air