È vero che la polenta fa ingrassare?

RMC DOC- Starbene

È vero che la polenta fa ingrassare?

Se accompagnata a verdure e carni magre, è un alimento digeribile e con meno calorie rispetto a pane e pasta

La polenta è un piatto invernale tipico di alcune regioni soprattutto dell’Italia settentrionale ed è a base di farina di mais, con l’eccezione della polenta veneta che è tradizionalmente bianca, poiché è preparata con la farina di frumento. In realtà, è possibile inserire la polenta nella propria alimentazione, perché è un sostituto valido e molto meno calorico del pane e della pasta, con il vantaggio di saziare più del pane, perché ha un indice di sazietà elevato. A parità di peso, 100 gr, la polenta apporta 183 calorie contro 275 del pane comune, 365 della pasta di semola e 362 del riso. È facilmente digeribile ed è priva di glutine. L’importante è cucinarla in modo leggero, quindi lessata o grigliata, e abbinarla a condimenti con un contenuto basso di grassi, come sughi a base di verdure, funghi, o a carni magre, come il coniglio. Ogni tanto, però, se la salute e il gusto lo permettono, possiamo concederci anche un bella polenta ben condita, in omaggio alle nostre tradizioni regionali.

Diana Scatozza

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air