Contro la stanchezza, tè e caffè non servono

RMC DOC- Starbene

Contro la stanchezza, tè e caffè non servono

Le due bevande causano infatti cali di energia e spossatezza

Vi sentite stanchi? Indipendentemente da quale sia la causa del vostro problema, meglio che evitiate caffè e tè. Perché al contrario di quello che si crede, non tirano su. Lo afferma uno studio inglese. Secondo i ricercatori, infatti, dopo una prima reazione di iperattività e la sensazione ben conosciuta di aver allontanato l’astenia, la caffeina e la teina produrrebbero come effetto rebound proprio un calo di energie. Chi soffre di spossatezza, perciò, è meglio che rinunci non solo al caffè e al tè, ma a tutte le bevande che contengono le sostanze incriminate, quindi proprio le bibite commercializzate come energizzanti. Non solo: se la stanchezza è legata a una carenza di ferro, caffeina e teina peggiorano ulteriormente le cose perché riducono l’assorbimento di questo prezioso minerale. 

Sabrina Barbieri

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air