Regole per allenarsi

RMC DOC- Starbene

Regole per allenarsi

Tutti i consigli per un allenamento efficace

La prima regola è che la quantità va a scapito della qualità: 6 volte a settimana, mattino e sera, è un'esagerazione. I workout più produttivi devono essere intensi e rarefatti affinché rendano il massimo tono muscolare.

Le regole

Seconda regola è la scelta tra macchine di tipo “A” e macchine di tipo “B”. Esempio: c'è davvero differenza tra lo squat libero col bilanciere e quello guidato al multipower? Tecnicamente si riesce a “spremere” meglio l'interno coscia con lo squat al multipower (quello guidato), che è un'opzione interessante per chi vuole gambe ben bilanciate. Tuttavia, l'accosciata libera è più completa. Alternare perciò l'allenamento coi pesi liberi a quello coi pesi guidati è la soluzione ideale.

La palestra

Altra regola annosa è il rimanere sempre nella stessa palestra. Cosa fare? C'è chi non cambia mai e chi invece cambia spesso perché a un certo punto non trova stimoli e perché alcuni centri fitness, dopo un tempo “X” di frequentazione, diventano salotti più che gym club. La Gold’s Gym di Santa Monica in California è la numero uno del pianeta. Con buona pace di certe palestre nostrane, tutte marmo e specchi, alla Gold's Gym troverete manubri con le libbre tracciate col pennello usati da Arnold Schwarzenegger quarant'anni fa e attrezzature Nasa-style. Tutto in mix. Se il vostro centro fitness assomiglia a questo, non fatevelo scappare. Altra regola: sapete che ogni ripetizione o movimento che fate è impercettibilmente diverso da quello fatto prima? Ne scaturisce l'ovvio suggerimento a non usare traiettorie troppo guidate.  

 

Vuoi fare una domanda agli esperti di Starbene? Clicca il tasto qui sotto

Now on air