Comencini e l'amore nell'Italia degli Anni 70

Comencini e l'amore nell'Italia degli Anni 70

Appuntamento mercoledì 8 febbraio alle 19.30 al Théâtre des Variétés per la proiezione di alcune clip tratte dal celebre documentario. L'incontro fa parte degli eventi organizzati dalla Dante Alighieri Monaco

Proseguono gli appuntamenti promossi dalla società Dante Alighieri MonacoMercoledì 8 febbraio alle 19.30 al Théâtre des Variétés è la volta di "Comencini e l'amore nell'Italia degli Anni 70". Nel corso della serata saranno proiettate clip del celebre documentario andato in onda sulla RAI in cinque puntate nel 1976. Il noto regista Luigi Comencini indaga sulle tensioni tra cultura tradizionale e modernità, antichi retaggi e rivoluzione femminista, grazie a una serie di interviste realizzate in ambienti diversi per ceto sociale, distribuzione geografica ed età. Ne nasce un ritratto variegato e approfondito dei rapporti di coppia e del diverso significato attribuito alla parola "amore".

I commenti delle clip sono affidati allo psicoanalista Fabio Castriota e al regista e storico del cinema Lino Damiani. Castriota è un noto organizzatore di rassegne dedicate al rapporto tra psicoanalisi e cinema. Damiani è regista teatrale e cinematografico, storico del cinema e curatore di eventi, ed è anche componente della Commissione per la Cinematografia del MIBACT.

L’appuntamento della Dante-Monaco si collega alle numerose iniziative in occasione dei cento anni dalla nascita di Comencini e si avvale del riconoscimento della Direzione Generale Cinema del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo.

Now on air