WEB RADIO

Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Giorgia
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Marine
 
rmc
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Festival
 
MC2
 
RMC Love Songs
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Hits
 
RMC Italia
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 80
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Duets
 
Xmas Radio
 
RMC 90
 
RMC Great Artists
 
RMC New Classics
 

Lancio del satellite MonacoSAT

Il 21 marzo da Cape Canaveral in Florida

Lancio del satellite MonacoSAT

È stato lanciato il 27 aprile da Cape Canaveral in Florida (dopo il rinvio del 21 marzo) il primo satellite della Société monégasque Space System International (SSI). Il satellite TurkmenAlem52E/MonacoSAT, che avrà una posizione orbitale geostazionaria al di sopra dell’Equatore, 52° a est, permetterà un accesso di miglior qualità alle telecomunicazioni dei paesi che rientrano in questa fascia geografica, nello specifico il Turkmenistan. Al lancio erano presenti Mme Marie-Pierre Gramaglia, Consigliere del Governo per le Infrastrutture, lo Sviluppo e l’Urbanistica, M. André Saint-Mleux, Amministratore di Monaco Telecom e M. Christophe Pierre, Direttore delle Communicazioni Elettroniche.

Satellite

Il progetto era nato nel 2005, quando il Governo Monegasco aveva lanciato uno studio per lo sviluppo di nuove posizioni orbitali e l’autorità internazionale allora preposta, la DCCT (Direction des Communications Electroniques) aveva accordato al Principato otto anni per progettare il proprio satellite. Nel 2010 giunge la proposta d’utilizzare la posizione 52°est e lo stesso anno l’Amministrazione Monegasca firma un contratto per lo sviluppo delle frequenze legate a questa posizione. Nel 2012 segue un contratto tra SSI, il Governo del Turkmenistan e il costruttore Thales Alenia Space per la costruzione e il lancio del satellite. Il suo scopo principale è ridurre il numero delle zone isolate nella regione a nord del continente africano, nel Sud dell’Europa e nel medio Oriente, permettendo un migliore accesso alle telecomunicazioni in queste regioni.