WEB RADIO

MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
Radio Festival
 
RMC Love Songs
 
RMC 90
 
Music Star Giorgia
 
RMC 80
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Italia
 
Music Star Pino Daniele
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Marine
 
RMC Duets
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Kay Kay
 
RMC Great Artists
 
Music Star Coldplay
 
rmc
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
Radio Bau & Co
 
Oculus Rift

19 Dicembre 2016

UN’IDEA OGNI GIORNO, FINO AL 23 DICEMBRE.

Natale 2016: I regali tecnologici da comprare per sé. (8)

Certo, a Natale è bello scambiarsi i regali… ma farsene è ancora più bello! Ecco allora i videogiochi, i gadget, la tecnologia che in questo Natale dovete assolutamente regalarvi o (meglio) farvi regalare!

di Stefano Gallarini

OCULUS RIFT
(e visori per la Realtà Virtuale in generale)

Non ci sono parole. Davvero. L’emozione della Realtà Virtuale si può solo vivere. È un’emozione che non si può scordare.

Nel 1994 scrissi un saggio sulla Realtà Virtuale. In quegli anni si trattava dell’unico testo sulla materia scritto in italiano, e per questo venne consigliato come testo di studio anche da alcune università.

Era un’epoca in cui si credeva che la tecnologia fosse pronta, ma non era assolutamente così, e la Realtà Virtuale passò in secondo piano.

Il sogno però si è realizzato. Ormai la tecnologia permette elaborazioni grafiche velocissime a costi abbordabili e oggi l’esperienza “VR” (Vitual Reality) è realtà.

Fra tutti i visori disponibili ho scelto Oculus Rift per varie ragioni, ma prima di regalarvene uno prendete in considerazione anche l’acquisto di un HTC Vive o, se avete già una PlayStation 4, di un PlayStation VR.

L’esperienza che vivrete, sia che si tratti di giochi, sia che si tratti di filmati (interattivi o meno), l’immersione nella Realtà Virtuale vi lascerà senza fiato. Farete parte di mondi che mai avete immaginato. Vi sembrerà di essere all’interno di un sogno, vi potrete permettere realtà che altrimenti non avrete mai la possibilità di vivere in modo così intenso.

Ho scelto Oculus Rift essenzialmente per questi motivi: il design, la presenza di un solo sensore per il rilevamento della posizione, la possibilità di giocare i titoli Xbox One con il visore, la qualità dell’hardware, la presenza delle cuffie integrate e anche per gratificare Palmer Luckey che ha realizzato il suo (e nostro) sogno grazie a una raccolta crowdfunding iniziata anni fa su Kickstarter.

Se la tecnologia è il vostro “perché”, non fatevi mancare questo gioiello, ma se volete gustare almeno un po’ di emozione virtuale spendendo solo qualche decina di euro, allora potete sempre dotarvi di un visore per la Realtà Virtuale da utilizzare con il vostro smartphone; in rete ne trovate a decine con prezzi che variano dai 10 ai 100€.

Benvenuti in un altro mondo.

P.S. Per poter utilizzare un visore per la Realtà Virtuale come Oculus Rift o HTC Vive avete bisogno di un computer con almeno 8 Gb di RAM, un processore Core i5 e una scheda grafica potente, come per esempio una Nvidia GTX 970.

Se avete un Mac, qualunque modello, anche il più costoso, attualmente ci dovrete rinunciare per via delle schede grafiche non sufficientemente potenti che Apple consente di installare sulla propria macchina.

Oculus Rift

HTC Vive

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Stefano Gallarini

Stefano Gallarini

Per cinque anni copywriter alla RSCG, l'agenzia pubblicitaria che in Italia aveva come Direttore Creativo Marco Mignani, il creatore di “Milano da Bere”, è diventato poi direttore e ideatore delle testate più importanti del mondo dei videogiochi come ZZap! e The Games Machine.

Grande appassionato di tecnologia, illusionismo e musica, è stato il primo giornalista/conduttore italiano a portare i videogiochi e il mondo dei social in radio e in televisione.
Scrive e conduce per Italia 7 e Odeon TV “USA Today”, un programma dove si parla di sport, cinema e videogiochi e nel 1992 approda a Italia Uno come conduttore e autore di Unomania ai quali seguono Mitico!, Smile, Village, Planet e Fuego. Proprio Planet e Village ricevono rispettivamente una menzione speciale del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi e il Premio "Penne Pulite".
Passa poi al canale satellitare MT Channel dove scrive e conduce due trasmissioni; una sui videogiochi, Gamet e una sulla tecnologia, E-Side.

Dal 2014 è conduttore su Radio Monte Carlo, forte di una consolidata esperienza maturata nel corso del suo cammino radiofonico, e che lo ha visto anche protagonista nel ruolo di autore di format e giochi per varie emittenti.

Calendario dei post

Multimedia

London Grammar - Non Believer
 
Kate Middleton appare in pubblico: per lanciare un messaggio molto importante per tutti i genitori
 
Checco Zalone incoraggia (a modo  suo) gli studenti
 
George Michael: guarda il trailer del documentario in arrivo a ottobre
 
Sam Smith: guarda il video di Too Good At Goodbyes
 

Seguici su Facebook