Insoliti Sospetti

Insoliti Sospetti

27/11/2015

Quando il pregiudizio entra in gioco!

Da Cranio Creations arriva un gioco molto divertente che aiuta a superare i pregiudizi.

Un criminale insospettabile, un gruppo di investigatori in difficoltà,  un testimone chiave che ha visto il colpevole: nella sua memoria non è rimasto nulla dell’aspetto fisico, ma ricorda i gusti, le abitudini, le opinioni…  basterà questo per eliminare gli Insoliti Sospetti ?!?

Insoliti Sospetti” è il nuovissimo gioco cooperativo di Cranio Creations, in cui tutti i partecipanti sono chiamati a collaborare per riuscire a individuare il colpevole: un giocatore sarà il testimone - tutti gli altri formeranno la squadra degli investigatori – e dovrà far capire agli altri quali sospettati scartare rispondendo a delle domande.

Ma sono proprio i quesiti da porre che non renderanno ovvia la risposta: non si parlerà mai dell’aspetto fisico del sospettato, ma bisognerà immaginarne il carattere, indovinarne le manie e i gusti in base all’aspetto!

Chiedendo se ha commesso crimini, se va allo stadio, se ama i videogiochi o beve molto si inizierà a dar corpo ad alcuni tipici pregiudizi dei nostri giorni e si tenderà a guardare con sospetto alcune carte che raffigurano personaggi come l’uomo di colore, il punkabestia, il rom, così come ci si interrogherà sul suo rapporto con i colleghi, con i vicini, con i genitori e con la religione facendoci puntare il dito sull’emarginato, sul transessuale o sulla prostituta.

E se a commettere il crimine fosse stato un vero e proprio insospettabile ? Qualcuno che fa l’albero di Natale, che è una persona all’antica, superstiziosa, che andava bene a scuola e che beve molto caffè, qualcuno che abbia sani principi ma che allo stesso tempo odia i bambini, qualcuno che mangia piccante, che ha l’amante, che va in palestra e che salta spesso i pasti … il vicino della porta accanto!

Gli “Insoliti Sospetti” dà voce a tutti i classici pregiudizi della nostra società ma, al tempo stesso, aiuta ed “esercita” a superarli, perché solo in questo modo si riuscirà risalire al vero colpevole, che si tratti della signora indiana, del giapponese, o della insospettabile vecchina!

Io l'ho trovato un gioco davvero irresistibile e molto educativo.

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su

Caratteri rimanenti: 1500

Stefano Gallarini

Stefano Gallarini

Per cinque anni copywriter alla RSCG, l'agenzia pubblicitaria che in Italia aveva come Direttore Creativo Marco Mignani, il creatore di “Milano da Bere”, è diventato poi direttore e ideatore delle testate più importanti del mondo dei videogiochi come ZZap! e The Games Machine.

Grande appassionato di tecnologia, illusionismo e musica, è stato il primo giornalista/conduttore italiano a portare i videogiochi e il mondo dei social in radio e in televisione.
Scrive e conduce per Italia 7 e Odeon TV “USA Today”, un programma dove si parla di sport, cinema e videogiochi e nel 1992 approda a Italia Uno come conduttore e autore di Unomania ai quali seguono Mitico!, Smile, Village, Planet e Fuego. Proprio Planet e Village ricevono rispettivamente una menzione speciale del Premio giornalistico televisivo Ilaria Alpi e il Premio "Penne Pulite".
Passa poi al canale satellitare MT Channel dove scrive e conduce due trasmissioni; una sui videogiochi, Gamet e una sulla tecnologia, E-Side.

Dal 2014 è conduttore su Radio Monte Carlo, forte di una consolidata esperienza maturata nel corso del suo cammino radiofonico, e che lo ha visto anche protagonista nel ruolo di autore di format e giochi per varie emittenti.

Calendario dei post