WEB RADIO

RMC 80
 
Music Star Giorgia
 
RMC Duets
 
Radio Kay Kay
 
Radio Bau & Co
 
RMC Marine
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 90
 
MC2
 
Radio Festival
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Coldplay
 
RMC Love Songs
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Great Artists
 
rmc
 
Music Star Zucchero
 
RMC Italia
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Hits
 
RMC New Classics
 
Xmas Radio
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 

Rufus Wainwright si confessa

Rufus Wainwright si confessa
Rufus Wainwright si confessa e rivela che il  coming out ha influenzato la sua carriera Rufus Wainwright è un artista che dà sempre l'impressione di rivelare apertamente i propri pensieri. Anche in questa occasione il cantante non fa eccezione, rivelando che la sua carriera avrebbe potuto essere più luminosa se non fosse stato così aperto e sincero circa la sua sessualità. Nel corso di un'intervista rilasciata al Times Rufus ha rivelato le sue riflessioni sulla sua carriera, sostenendo anche che se non avesse dichiarato apertamente di essere gay, avrebbe potuto riscuotere maggior successo: «Penso che se fossi stato più pragmatico e meno onesto, se mi fossi finto asessuato o bisex, mi sarebbero state date maggiori opportunità e attenzioni». Il cantante di “Me and Liza” non sembra essere amareggiato per questo motivo, ma si dichiara comunque contento e grato per quello che ha potuto vivere fino a questo momento: «Non mi pento delle mie decisioni e non tornei mai indietro. Credo che il mio pubblico, che ormai mi accompagna da un po' di tempo, sia sempre stato leale ed abbia apprezzato il fatto che sono sempre stato onesto con me stesso e con loro». Le dichiarazioni. Rufus Wainwright ha scatenato in più di un'occasione delle polemiche con le sue dichiarazioni (anche l'apparizione all'ultimo Festival di Sanremo è stata accompagnata da molte critiche), in particolare nel 2008, quando dichiarò: «Non sono un grande sostenitore del matrimonio gay. Penso che tutte le leggi che parlano di sesso e amore debbano essere vietate». L'ultimo album dell'artista canadese è la raccolta “Vibrate: The Best of Rufus Wainwright”, uscita a fine febbraio di quest'anno.