Lady Gaga vuol liberare la sua voce

La cantante crede che il suo timbro sia stato modificato in post-produzione

Lady Gaga vuol liberare la sua voce

La cantante crede che il suo timbro sia stato modificato in post-produzione
Lady Gaga vuol liberare la sua voce: la cantante crede che il suo timbro sia stato a volte modificato in post-produzione Lady Gaga sente che la sua voce nel corso degli ultimi anni è stata controllata, quasi tenuta a freno. La 28enne cantante di “ Pokerface” crede che alcune tecniche utilizzate soprattutto dopo la fase di registrazione, come l' autotuning, abbiano finito per modificare il suo timbro vocale. Nel corso di un'intervista con il Sunday Telegraph l'artista ha dichiarato: «Canzoni come “ The Fame”, “ The Fame Monster” e “ Born This Way” sono state cambiate con l'autotuning. Hanno tolto la parte in vibrato e la voce suona come quella di un robot. Soprattutto all'inizio della carriera tendono a controllare eccessivamente la voce. Nonostante si trattasse delle mie canzoni, avevo sempre da dire sulla produzione. Vogliono davvero controllare, quasi ossessivamente, la parte vocale. Per certi versi per moltissimo tempo  il mio timbro e la mia presenza sono stati ridotti rispetto a quella che poteva essere». La svolta. Nasce forse anche con l'intenzione di dare sfogo alla propria voce la scelta di affrontare l'esperienza del jazz con l'album “ Cheek To Cheek” realizzato insieme a Tony Bennett. Una scelta che le ha permesso di mostrare finalmente le potenzialità della sua voce e di «liberare un animale in gabbia». «Credo di essere arrivato a quel punto della mia carriera in cui voglio davvero cambiare la mia vita in meglio. Voglio tirare fuori tutto il meglio da questo momento in avanti. L'aiuto di Tony è stato fondamentale, mi ha fatto capire moltissime cose e mi ha detto che riuscivo a dare il meglio quando mi lasciavo finalmente andare».

Now on air