Il padre di Amy Winehouse ricorda la figlia

Il padre di Amy Winehouse ricorda la figlia

E confessa di sentirsi triste ascoltando le sue canzoni

Il padre di Amy Winehouse ricorda la figlia e confessa di sentirsi triste ascoltando le sue canzoni Mitch Winehouse rivela di trovare “difficile” ascoltare le canzoni della figlia Amy. Mr Winehouse, che è anche cantante, ha confessato di diventare spesso triste quando ascolta gli album della figlia morta tre anni fa, soprattutto “Back To Black” e “Frank” e non riesce ad accettare il fatto che Amy non ci sia più. Nel corso del lancio del suo nuovo album “But Beautiful” a Londra, il padre di Amy Winehouse ha rivelato al magazine Bang Showbiz: «Per me è sempre molto difficile ascoltare i suoi dischi, provo una profonda tristezza. Anche se si tratta di album bellissimi. Ultimamente mi piace ascoltare alcuni brani che ho scoperto, come “When My Eyes” oppure “Fool's Gold”. E mi piace moltissimo anche il materiale realizzato con Jools Holland e Paul Weller. Si tratta di canzoni davvero stupendi. Credo da un punto di vista vocale quei brani rappresentino il massimo della sua produzione». Il disco. Nel nuovo lavoro di Mitch c'è un pezzo importante anche di Amy Winehouse, la cui influenza è riscontrabile in molti punti, dal momento che era stata lei a scegliere alcuni brani per il primo album di Mitch,“Rush Of Love”. «Quando io e Amy abbiamo realizzato il mio primo disco, abbiamo anche selezionato delle canzoni. Alcune però non le abbiamo più inserite in quel lavoro e ho deciso di proporle in questo nuovo album. Quando abbiamo assemblato “Rush of Love” avevamo più di 40 canzoni tra cui scegliere. Ma penso che i brani di questo ultimo disco siano ancora migliori». Tutto il ricavato di questo disco, che sarà pubblicato il prossimo 29 settembre, sarà donato alla Amy Winehouse Foundation.