WEB RADIO

RMC Great Artists
 
Radio Festival
 
RMC 90
 
RMC 80
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
Radio Kay Kay
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Coldplay
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Duets
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Love Songs
 
Music Star Zucchero
 
RMC Italia
 
RMC Marine
 
Music Star Tiziano Ferro
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Giorgia
 
Xmas Radio
 
rmc
 
RMC New Classics
 
RMC Hits
 
Radio Bau & Co
 

In anteprima il nuovo dvd + cd di Sade

In anteprima il nuovo dvd + cd di Sade
Sade

Si intitola "Bring me home-Live 2011”, esce a giugno, con anteprima esclusiva su Radio Monte Carlo, ed è il dvd + cd che raccoglie il meglio dell'ultimo tour di Sade. Otto mesi di performance, tra Europa, Stati uniti, Australia, Sud America e Russia, che hanno fruttato alla cinquantatrenne artista anglo-nigeriana il sesto posto nella classifica delle star più ricche dell'anno passato secondo la Bibbia del settore, la rivista americana Billboard. Sade ha infatti guadagnato oltre dodici milioni di euro, surclassando ampiamente Rihanna e persino la nuova soul star Adele. Solo Lady Gaga è riuscita a far meglio. La notizia ha fatto scalpore: Sade è un'artista schiva, raramente paparazzata (circolano solo sue rare foto all'uscita da un vivaio della contea del Gloucestershire, dove vive appartata con la figlia e il nuovo compagno), lontana dai clamori dello show business. Così come la sua musica, un mix di soul-lounge sofisticato e dai tratti retrò, è ben lontana dal pop rock di cassetta. Eppure, con il suo tour che riportava alla mente, come ha scritto il Guardian, «l'era dei wine bar, degli abiti con le spalline e dei cellulari grandi come mattoni», l'artista ha riconquistato la scena. «Volevamo che lo show fosse spettacolare» ha dichiarato Sade proprio a Billboard, lo scorso agosto. «Volevamo far vivere al pubblico un'avventura sorprendente e coinvolgente, ai poli estremi delle emozioni. In alcuni momenti, l'atmosfera era quella di un immenso stadio. In altri, sembrava di essere in un jazz club intimo, dove ogni nota risuonava sensuale nell'aria. Questo è stato lo show migliore che io abbia mai realizzato con una band». Roger Davies, il manager, conferma: «Quando non sei in tour da dieci anni e programmi ben 54 nuovi show, puoi sentirti un po'… intimidito, ma provi a vedere che aria tira. Quando abbiamo capito che la voglia di ascoltare Sade era grande, allora… abbiamo aumentato le date!». Ottima intuizione, apprezzata dalle oltre ottocentomila persone che complessivamente hanno assistito agli show. Adesso è la volta del dvd (anche in versione Blu- Ray). Due ore di concerto, filmate da Sophie Muller, apprezzata regista britannica, arricchiti da un documentario backstage di ben 20 minuti, che racconta la vita on the road di Sade e della band. Un filmato davvero eccezionale, data la natura schiva e appartata della musicista.

Questa la tracklist del dvd :
1.Soldier Of Love / 2. Your Love Is King / 3. Skin / 4. Kiss Of Life / 5. Love Is Found / 6. In Another Time / 7. Smooth Operator / 8. Jezebel / 9. Bring Me Home / 10. Is It A Crime / 11. Love Is Stronger Than Pride / 12. All About Our Love / 13. Paradise / 14. Nothing Can Come Between Us / 15. Morning Bird / 16. King Of Sorrow / 17. The Sweetest Taboo / 18. The Moon And The Sky / 19. Pearls / 20. No Ordinary Love / 21. By Your Side / 22. Cherish the Day.

Sembrava una sirena sexy: tacchi alti, rossetto, orecchini a cerchio, pantaloni aderenti. E invece…« mi sentivo come un gladiatore prima di entrare nell'arena e affrontare i leoni» ha raccontato Sade all'agenzia di stampa Associated Press, ricordando il faraonico Bring me home tour, otto mesi di performance tra Europa, Stati Uniti, Australia, Sud America e Russia. Una serie di concerti mozzafiato, raccolti in un cd + dvd in uscita il 12 giugno, di cui si può già vedere, in anteprima mondiale sul sito di Radio Monte Carlo (www.radiomontecarlo.net) un emozionante estratto: la celebre "Smooth operator” in versione integrale. «Sapevo che tutte quelle persone davanti al palco erano lì per me» continua Sade «e sapevo che amavano le mie canzoni, ma c'è sempre un pizzico di paura, per quanto irrazionale possa sembrare». Per vincere il nervosismo, l'artista ha anche disegnato un tatuaggio nei camerini del concerto, e queste immagini fanno parte del documentario backstage di venti minuti che fa parte del dvd. Le immagini non mentono: sul palco Sade riporta tutta la magia delle sue celebri hit, da "Sweteest taboo” a "Your love is king”, da "Is it a crime” a "King of sorrow”. Gli anni non sembrano passati dall'esordio nel 1984, anche se la star ammette candidamente di non dedicarsi a nessuna attività fisica «mi muovo molto, ecco tutto. So che dovrei far yoga, che fa tanto bene, ma sembra proprio che la mia vita non mi consenta di farlo…» E anche «ogni giorno mi dico "da domani faccio un po' di esercizi vocali, ma ancora… devo iniziare!”» . Modestia da diva, visto che il tour le ha anche permesso di guadagnare il sesto posto nella classifica delle star più ricche dle mondo (secondo Billboard, la Bibbia americana del settore). Nessuna meraviglia: Sade, pur avendo lasciato passare dieci anni tra "Lovers Rock” (2000), suo penultimo disco, e il più recente "Love Soldier” (2010), non è mai stata dimenticata. «Le persone mi chiedevano sempre quando avrei fatto qualcosa di nuovo. Ero in coda a far benzina, e la gente mi chiedeva quando sarei tornata sulle scene. Io dicevo sempre "domani”… Avranno pensato che sono bugiarda, invece semplicemente la vita mi portava da qualche altra parte… Che volete farci? Sono nigeriana. Sono sempre in ritardo». Perdonata, a giudicare dall'entusiasmo con cui questa tournée è stata accolta da vecchi e nuovi fan. Tra loro Sade può persino vantare una celebre collega. Beyoncé le ha infatti dedicato sul suo sito un post vibrante di stima: «Per anni mi sono ispirata a Sade. Non si possono contare le notti, i giorni e i momenti difficili in cui ho ascoltato la sua musica per trarne forza, ispirazione e saggezza. Lei mi ha illuminata e la sua musica è stata per me come un'amica sincera. Grazie Sade. Con amore, Beyoncé».