Niente Tour Eiffel per Prince

Niente Tour Eiffel per Prince

Prince

Doppio smacco per Prince. L'artista ha infatti ricevuto un cortese ma fermo rifiuto da parte del sindaco di Parigi, Bertrand Delanoe. La star aveva pensato di dar vita a un grande concerto di beneficenza per raccogliere fondi contro l'Aids proprio dinanzi la Torre Eiffel. Peccato che il giorno prescelto per il memorabile evento fosse il 14 luglio, Festa della Bastiglia, ovvero la festa nazionale francese. Le celebrazioni per l'evento culminano ogni anno nei grandiosi fuochi d'artificio allestiti nello spiazzo antistante la Torre Eiffel. Così, un portavoce del comune di Parigi ha dichiarato: «Il manager di Prince ci aveva chiesto il permesso di organizzare un concerto in Francia il 14 luglio. Ma la nostra priorità sono i fuochi d'artificio presso la Torre Eiffel, incompatibili con il live. Siamo disponibili a prendere in considerazione altre eventuali date per lo show». Così, Prince è stato sloggiato dalla celebre piazza parigina. E molto probabilmente l'artista, oltre a perdere la Torre, sta per perdere anche un primato che gli apparteneva da oltre ventotto anni: quello della permanenza per 24 settimane non consecutive nella classifica dei top 200 dischi più venduti secondo la rivista americana Billboard. Prince deteneva il primato grazie alla colonna sonora del suo film "Purple rain” (1984). A farlo sloggiare dall'ambita posizione è stato l'album "21” di Adele. Un disco prodigioso, che ha già espugnato il primato di un altro colosso musicale (la colonna sonora di "Titanic”, al top della classifica per sole sedici settimane) e si avvia a vendere dieci milioni di copie diventando disco di diamante. Adele intanto ha annunciato alla radio francese NRJ che alla fine di quest'anno pubblicherà una nuova canzone (e potrebbe trattarsi del tema del nuovo film della sarie di James Bond, "Skyfall”). Pare inoltre che la casa discografica voglia pubblicare nel periodo natalizio una ristampa di "21”, con alcune canzoni nuove.

corriere

Now on air