WEB RADIO

RMC Great Artists
 
RMC Duets
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Italia
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Coldplay
 
rmc
 
RMC 80
 
RMC Hits
 
RMC Love Songs
 
Music Star Zucchero
 
Xmas Radio
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC New Classics
 
Radio Festival
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Jovanotti
 
Radio Kay Kay
 
RMC 90
 
MC2
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 

Un musical per George Michael

Un musical per George Michael
George Michael

È un George Michael in ottima forma e d'umore molto allegro quello che ha accettato di confessarsi in una lunga, personale intervista andata in onda a fine luglio su Radio Monte Carlo. Un'esclusiva assoluta, dedicata alle ultime vicende dell'artista e al suo ritorno alla musica, segnato dal brano "White light”. Una canzone in cui Michael celebra la propria guarigione e che è accompagnata da un emozionante video che ha come protagonista Kate Moss: «Questa canzone è molto importante per me» ha dichiarato l'artista durante l'intervista a Radio Monte Carlo «In qualche modo volevo festeggiare il mio ritorno, dire che mi sento molto fortunato. E volevo anche ripartire da dove mi ero fermato. Kate Moss nel video è stata fantastica, davvero straordinaria. La clip cattura esattamente quel che volevo esprimere nel brano, la sua parte oscura e quella gioiosa, luminosa». George racconta anche scherzando perché, ai tempi del celebre video di "Freedom! '90”, scelse grandi modelle come Linda Evangelista e Naomi Campbell, ma non la Moss, che poco tempo fa se ne lamentò pubblicamente. Guadagnandosi così la parte da protagonista adesso… «Ai tempi Kate era così giovane, agli inizi della carriera. Ed era presentata come l'anti-modella, tutta pelle e ossa… Ora invece è la regina delle modelle. E nel video mi ha tutta per sé!». Un'altra donna di cui George ha voluto parlare è Amy Winehouse, per cui aveva composto una canzone, "This kind of love”: «L'ho scritta sperando che Amy accettasse di cantarla, ma sfortunatamente non c'è stato il tempo di proporgliela. Avevo una grande ammirazione per lei, come interprete e come autrice, e perderla è stato terribile. Amy era uno dei più grandi talenti britannici di questi anni, e ha ispirato molta della musica che va in onda in radio oggi…» Michael racconta anche del vuoto di memoria al suo risveglio, dopo il coma di cinque giorni dovuto alla terribile polmonite che lo colpì lo scorso anno a Vienna: «Quei giorni mi sembrano come frammenti di un sogno… ma è anche stato divertente, perché al mio risveglio parlavo con uno strano accento del sud, uguale a quello di una serie tv comica molto popolare in Gran Bretagna, ed è un accento che è molto divertente alle orecchie dei londinesi come me…. ». Tra i prossimi impegni del musicista, oltre al nuovo album, di cui però non si ha ancora una data d'uscita, ci sono lo show alla cerimonia di chiusura delle Olimpiadi e la ripresa del Symphonica Tour, proprio a Vienna, dove la star dovette bruscamente interrompere la tournée. E quel giorno ci saranno anche i medici e gli infermieri che gli salvarono la vita: «Sono stato fortunatissimo, perché mi sono sentito male nella città che ha il miglior team di medici specializzati in problemi respiratori. Se fosse accaduto altrove, magari non sarei adesso qui a raccontarlo… E ho regalato mille biglietti per il mio show a medici e infermieri. Voglio che siano in prima fila a guardarmi, il giorno del mio concerto!». Infine, George Michael sta pensando di realizzare un musical dedicato alla sua carriera e alla sua vita. Sulle orme di quanto già fatto da Abba, Queen (e anche Spice Girls…), la star vorrebbe portare a teatro una propria produzione musicale. «Ci sto pensando, per la prima volta nella mia vita. Non so se questo desiderio ha a che vedere in qualche modo con quel che mi è accaduto lo scorso anno, ma per la prima volta ci sto riflettendo su, vorrei affidare il mio materiale biografico e musicale a un bravo scrittore, che ne tragga una bella sceneggiatura. Tanti miei fan lo desiderano da tempo. Ci sarebbero tutte le mie canzoni, e anche qualcosa dei Wham!».

corriere