WEB RADIO

RMC 80
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Italia
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Duets
 
RMC Great Artists
 
RMC Marine
 
RMC New Classics
 
Radio Bau & Co
 
RMC Love Songs
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Zucchero
 
Xmas Radio
 
RMC Hits
 
rmc
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Coldplay
 
Radio Kay Kay
 
Music Star Giorgia
 

Troppo pallida per Nina

Troppo pallida per Nina

È già polemica. Non si conosce ancora quando avverrà il primo ciak del film di Hollywood dedicato alla vita della celebre cantante jazz Nina Simone, che già le critiche fioccano. Il motivo? La scelta della protagonista. La produzione ha scelto infatti per il ruolo principale della pellicola la giovane star Zoe Saldana, diventata famosa soprattutto tra i giovanissimi per il suo ruolo nel film di James Cameron "Avatar”. Sexy e affascinante, Zoe ha scatenato cori di critiche non tanto per la sua innegabile avvenenza, quanto per il colore della sua pelle. Secondo i fan della Simone, la giovane attrice non sarebbe infatti abbastanza scura di carnagione per poter realisticamente interpretare la parte della jazzista. E le critiche non si sono limitate a prese di posizione isolate: circola in Rete una petizione che chiede di rimpiazzare la Saldana con un'attrice la cui pelle sia di colore più scuro, e già sono più di tremila le firme raccolte. A lanciare il caso è stato un blog, "Coffee Rethoric”, con la seguente dichiarazione: «Hollywood e i media hanno la tendenza a schiarire e sbiancare molte storie, specialmente quelle che riguardano le attrici nere. Quando avremo finalmente il diritto di non somigliare all'immagine che i media considerano quella ideale per le persone di colore?». Persino la figlia di Nina Simone ha detto la sua al proposito, scrivendo sulla sua pagina Facebook che «apparentemente, non sembra la scelta migliore» e ricordando che la madre, quando era ancora in vita (la Simone è morta nel 2003) aveva confessato di veder bene, per intepretarla in un film, Whoopi Goldberg. Che, onestamente, è completamente diversa da Zoe. Non si sa quali decisioni prenderà a questo punto la Ealing, casa di produzione del film. Ma alla Saldana rischia di sfuggire un ruolo che solitamente proietta le interpreti verso l'Oscar, come è accaduto a Marion Cotillard con "La vie en rose” e a Jamie Foxx con "Ray”, biografie romanzate di grandi star musicali come Edith Piaf e Ray Charles.

corriere