WEB RADIO

Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Great Artists
 
RMC New Classics
 
RMC Duets
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Giorgia
 
Radio Kay Kay
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC Love Songs
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
Xmas Radio
 
Music Star Coldplay
 
Radio Festival
 
Music Star Zucchero
 
RMC 90
 
rmc
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Italia
 
MC2
 
RMC Hits
 

Madonna nei guai. Per colpa di Brando...

Madonna nei guai. Per colpa di Brando...

Guai finanziari in vista per Madonna. La star è per ora impegnata in una battaglia legale che, in caso di sconfitta, la vedrebbe pagare una multa di trecentomila dollari per ogni performance del suo brano "Vogue” durante il tour mondiale. A creare un simile problema alla Material Girl è… Marlon Brando. O meglio, la società che cura i diritti dell'immagine di Marlon Brando, la Brando Enterprises. Tutto nasce dal desiderio della cantante di mostrare (durante il suo show al Superbowl del 2012) su megaschermo i volti delle celebrità citate nella sua canzone "Vogue”: «Greta Garbo, and Monroe/ Dietrich and DiMaggio/ Marlon Brando, Jimmy Dean/ On the cover of a magazine». I legali di Madonna si erano così rivolti alla società che detiene i diritti sulle immagini di questi divi (tranne quelli relativi a Brando), la CMG Worldwide, che a sua volta aveva richiesto (sempre per conto della cantante) alla Brando Enterprises i diritti per l'uso dell'immagine di Brando. Il contratto finale prevedeva una cifra di 3.750 dollari per l'uso di ciascuna delle immagini usate su megaschermo. Per il suo tour mondiale, Madonna decide di voler nuovamente utilizzare le immagini. Si stipula così un nuovo contratto, che richiede 5.000 dollari per l'uso di ciascuna immagine. Ma la Brando Enterprises chiede adesso una cifra di 20.000 dollari per ciascun singolo uso della foto dell'attore. E una clausola del contratto, detta della "most favoured nation”, prevede che le condizioni di favore applicate a una delle parti contraenti siano automaticamente applicate a ogni altra parte. Dunque, anche per ciascuna delle altre immagini il costo salirebbe a 20.000 dollari ciascuna, portando la cifra definitiva del video proiettato durante "Vogue” alla "modica somma” di 200.000 dollari. Da moltiplicare per ogni effettiva performance di "Vogue” durante il tour. Inutile dire che la notizia non è stata accolta con entusiasmo dallo staff di Madonna. E già la CMG Worldwide ha citato in causa la Brando Enterprises, per rottura del contratto. La prima udienza della causa federale si terrà presso il tribunale di Indianapolis.

corriere