Nuovo disco per Bowie

Nuovo disco per Bowie

Non poteva pensare a un miglior regalo di compleanno, David Bowie. Che l'8 gennaio, in occasione dei suoi sessantasei anni, ha pubblicato un singolo, "Where are we now?”. In attesa dell'album, "The Next Day”, in uscita a marzo. La notizia ha entusiasmato i milioni di fan dell'artista, che non pubblicava più album dal 2003 (l'ultimo era stato "Reality”) e che conduceva una vita tanto appartata da aver alimentato notizie inquietanti sul suo stato di salute. Il singolo è stato prodotto da Tony Visconti, collaboratore di vecchia data di Bowie, e ne esiste già il video, girato da Tony Oursler, in cui dei pupazzi (uno con il viso di Bowie) si aggirano per Berlino, con chiaro riferimento ai primi anni berliensi della carriera dell'artista. Il testo cita infatti luoghi cult della città tedesca, come la celebre piazza Potsdamer Platz e il grande magazzino KaDeWe. Sul sito ufficiale dell'artista si legge il seguente annuncio: «Negli ultimi anni il silenzio radio è stato rotto soltanto da continue indiscrezioni, pettegolezzi e desideri di un nuovo disco. Chi l'avrebbe mai pensato, chi avrebbe mai osato sognarlo! Dopo tutto, david è il tipo di artista che compone e interpreta ciò che vuole quando vuole… quando ha qualcosa da dire, non quando ha qualcosa da vendere. Oggi ha senza dubbio qualcosa da dire». Il disco è stato registrato a New York, dove secondo i bene informati Bowie vive con la sua famiglia. L'album contiene quattordici tracce ed è disponibile anche in Deluxe Version, con tre canzoni in più. Ci si chiede adesso se Bowie tornerà a suonare dal vivo. La sua ultima performance live è del 2006, e l'estate scorsa l'artista ha declinato le pressanti richieste del regista Danny Boyle di esibirsi durante la cerimonia di apertura delle Olimpiadi di Londra.

corriere

Now on air