WEB RADIO

Monte Carlo Nights Story
 
RMC Love Songs
 
RMC 90
 
Music Star Giorgia
 
MC2
 
rmc
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Italia
 
RMC Duets
 
Music Star Jovanotti
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Music Star Coldplay
 
Xmas Radio
 
RMC New Classics
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Radio Kay Kay
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC 80
 
Radio Festival
 
RMC Great Artists
 
Music Star Zucchero
 
RMC Hits
 

A New York primo gala per l'associazione di Amy Winehouse

A New York primo gala per l'associazione di Amy Winehouse
Amy Winehouse

Si terrà il 21 marzo a New York la prima serata di gala negli Stati Uniti per promuovere la raccolta fondi della Amy Winehouse Foundation. L'associazione, creata dal padre dell'artista scomparsa nel 2011, promuove programmi educativi musicali per le scuole. «Abbiamo bisogno di tutto il vostro aiuto» ha esordito Mitch Winehouse durante la presentazione dell'evento all'hotel Dream Downtown di New York. Tra il pubblico anche l'ambasciatrice dell'Associazione negli Usa, Kiera Chaplin, nipote di Charlie Chaplin. «Non abbiamo ancora iniziato la raccolta fondi» ha continuato il padre di Amy «ma siamo presenti in duecento scuole e abbiamo consegnato dieci borse di studio al Conservatorio di Brooklyn». Al gala si esibiranno Wyclef jean, Jennifer Hudson e Tony Bennett. L'artista, che aveva duettato con la Winehouse, ha già donato duecentoventimila dollari alla fondazione. Intervistato dal mensile statunitense Rolling Stone, Mitch Winehouse ha dichiarato che «la maggior parte di quel che facciamo è quel che pensiamo sarebbe piaciuto a Amy. Lei aiutava sempre i ragazzi disagiati, invitava a casa sua chi non aveva un alloggio. Noi abbiamo sviluppato questo suo istinto: vogliamo aiutare i ragazzi bisognosi con la musica. Questo è il nostro obiettivo in America». Mitch Winehouse ha devoluto alla causa il denaro ottenuto dalle vendite del suo libro "Amy, my daughter” e L'associazione ha già versato, oltre alla borse di studio (per un totale di venticinquemila dollari) al Conservatorio di Brooklyn, anche diecimila dollari alla New Orleans Jazz Orchestra.

corriere