WEB RADIO

RMC Love Songs
 
RMC 90
 
RMC Marine
 
RMC New Classics
 
Radio Festival
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 
rmc
 
RMC Duets
 
Radio Bau & Co
 
Xmas Radio
 
Music Star Jovanotti
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Coldplay
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
Music Star Pino Daniele
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Giorgia
 
Radio Kay Kay
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC Italia
 

Joss Stone e la spada giapponese

Joss Stone e la spada giapponese
Joss Stone

È iniziato oggi, presso la Exeter Crown Court, il processo contro Kevin Liverpool e Junior Bradshaw, sorpresi nel giugno 2011 nei pressi della casa di Joss Stone nel Devon, con una spada da samurai, un coltello e numerosi martelli. Il piano dei due era quello di derubare la cantante e ucciderla mediante decapitazione, in quanto, ai loro occhi, rappresentava il diavolo in carne e ossa. La musicista era colpevole, ai loro occhi, di avere legami con la monarchia britannica, in quanto si era esibita ad alcuni concerti di beneficenza organizzati dalla casa reale ed era stata invitata al matrimonio del principe William. Liverpool e Bradshaw si erano recati da Manchster, loro città di residenza, a Devon su una Fiat Punto, che aveva anche avuto un incidente. Infatti la losca coppia era stata avvistata da una pattuglia di poliziotti a bordo di un'auto ammaccata, su segnalazione dei dipendenti di una stazione di servizio, che avevano avvisato la polizia perché i due uomini non avevano pagato il pieno di benzina effettuato. Dai controlli via radio era emerso che Bradshaw guidava senza assicurazione, ma neanche questa notizia era valsa a far fermare i due sospetti. Liverpool e Bradshaw, come se non bastasse, si erano smarriti lungo il tragitto e avevano perfino mostrato una foto di Joss Stone al postino della città, per trovare l'indirizzo esatto. Del tutto privi di senso dell'orientamento, erano però finiti a Cullompton, dove i sospettosi residenti, avvistando l'auto forestiera, avevano subito avvisato la polizia. Agli agenti è bastato dare un'occhiata agli attrezzi contenuti nel veicolo (oltre alle armi già citate, guanti, cappucci e una borsa per cadaveri) per arrestare immediatamente la coppia. Liverpool e Bradhsaw si sono naturalmente dichiarati innocenti. Vedremo adesso cosa stabilirà il processo… (Foto Splash News)

corriere