42 parole per Bowie

Il musicista descrive "The Next Day" servendosi di una lunga lista di vocaboli

42 parole per Bowie

Il musicista descrive "The Next Day" servendosi di una lunga lista di vocaboli
David Bowie

Per l'uscita del suo ultimo album, "The Next Day”, pubblicato lo scorso marzo a dieci anni di distanza dal precedente, David Bowie non aveva rilasciato interviste, mantenendo un riservato silenzio stampa. Il 25 aprile però il sito di arte, musica e fumetti The Rumpus ha pubblicato un post dello scrittore Rick Moody, che ha chiesto a Bowie una lista di parole che potessero raccontare il suo album.

«Volevo capire il linguaggio di "The Next Day”, così gli ho semplicemente domandato se poteva fornirmi una lista di parole sul disco. L'elenco è stato pubblicato senza altri commenti, che è una cosa fantastica, perfettamente in linea con lo spirito dell'album», ha postato Moody, riferendosi all'elenco di 42 parole scelte ad hoc da Bowie in persona per definire il disco.

Ecco la lista completa inviata dal cantante: Effigi, Indulgenze, Anarchico, Violenza, Ctonio (divinità sotterranee della mitologia classica, ndr), Intimidazione, Vampiresco, Pantheon, Succube, Ostaggio, Transfert, Identità, Mauer (Muro, in tedesco, ndr), Interfaccia, Trasloco, Isolamento, Vendetta, Osmosi, Crociata, Tiranno, Dominazione, Indifferenza, Miasma, Costrizione, Dislocato, Volo, Re-insediamento, Funerario, Planare, Balcanico, Sepoltura, Rovesciare, Manipolare, Origine, Testo, Traditore, Urbano, Punizione, Tragico, Coraggio, Mistificazione.

Now on air