Jovanotti consiglia i migliori club per ascoltare musica a New York

Lorenzo Cherubini elenca i locali da non perdere della Grande Mela

Jovanotti consiglia i migliori club per ascoltare musica a New York

Lorenzo Cherubini elenca i locali da non perdere della Grande Mela
Jovanotti

Lo scorso autunno Jovanotti ha deciso di trasferirsi a Manhattan, New York, una città che gli regala inedite emozioni soprattutto per quando riguarda la musica. «Non c'è una città così in tutto il pianeta. Uscendo da New York si ha la sensazione di aprire la valvola di una pentola a pressione. Qui tutto è più denso e compresso – ha raccontato poco dopo una delle prove per il suo tour, in partenza il 7 giugno, al settimanale Panorama -. La cosa che mi piace di più fare qui è camminare. La bici non la uso, è pericolosa e vorrei evitare di dover raccontare l'esperienza della sanità Usa», ha ammesso, prima di lanciarsi in un lungo elenco di consigli sui posti da visitare a New York, a cominciare dai pub e locali musicali delle zone di Spanish Harlem, Lower East Side, East Side e Alphabet city.
«Comincerei con The stone (Avenue C angolo 2nd street, Thestonenyc.com), dove fanno musica d'avanguardia. A volte è così d'avanguardia da essere inascoltabile, ma andarci è sempre un'esperienza "on the edge”, come dicono qui. Da quelle parti c'è anche un bellissimo murale dedicato a Joe Strummer, il leader dei Clash (Avenue A angolo 7th st.). Vicino c'è un altro buon locale, il Nublu (62 Avenue C, Nublu.net), ma per il rock mi piace l'Electric Ballroom, dove si trova il cosiddetto Bowery's rock, quello con un'attitudine punk (6 Delancey st., Boweryballroom.com)». (Foto Corbis)

Now on air