WEB RADIO

RMC Love Songs
 
RMC Italia
 
Radio Kay Kay
 
Monte Carlo Nights Story
 
Music Star Tiziano Ferro
 
RMC New Classics
 
Music Star Coldplay
 
Xmas Radio
 
Music Star Giorgia
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC 90
 
Music Star Jovanotti
 
RMC Marine
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
Radio Bau & Co
 
MC2
 
RMC Duets
 
Music Star Pino Daniele
 
Radio Festival
 
RMC Hits
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
Music Star Zucchero
 
RMC 80
 
RMC Great Artists
 

Ilary in bikini al posto mio? Giusto!

Ilary in bikini al posto mio? Giusto!

La Ferilli, protagonista dello strip tease per la vittoria della Roma nel 2001, scherza sulla Blasi…

Ilary in bikini al posto mio? Giusto!

«Ilary Blasi al posto mio, a fare uno strip tease se la Roma vince di nuovo il Campionato? È giusto!». Altro che invidie professionali: Sabrina Ferilli, di cui si ricorda ancora il memorabile bikini al Circo Massimo, per festeggiare la vittoria della Roma nel 2001, non si dimostra affatto gelosa della bella showgirl. Ospite dell’“Alfonso Signorini Show” martedì 8 ottobre, risponde con uno scoppio di risate alla domanda se la ferisca l’osservazione di Maurizio Costanzo, che preferirebbe vedere Ilary Blasi spogliarsi per un eventuale scudetto della squadra capitanata dal marito Francesco Totti. «E va be’, è giusto» afferma ridendo l’attrice. « Così si rilancia la sfida, va bene così, ci deve essere un elemento di novità». Sabrina appare davvero molto divertita e di buon umore. Anche perché l’ultimo film da lei interpretato, “La grande bellezza” di Paolo Sorrentino, è la pellicola italiana candidata a concorrere per il premio Oscar. Dunque le soddisfazioni certo non le mancano. Anche se l’attrice, come fa notare Signorini nel corso dell’intervista, ama alternare ruoli in film d’autore e parti in fiction televisive amate dal grande pubblico, in un percorso a tutto tondo. «Il pubblico è stimabile a 360 gradi» conferma la Ferilli «non è il contenitore che è degradante, non è la televisione, lo schermo, ma quello che ci apprestiamo a fare, il modo in cui lo facciamo, quello che raccontiamo. È importante riuscire a fare cose di un certo tipo senza essere squalificanti… il mio è un mestiere pubblico, e non capisco chi, con una definizione così larga come è quella del pubblico, decida quale sia il tipo di pubblico al quale parlare. Tutto il pubblico è apprezzabile. Poi ognuno si rapporta rispetto a quello che ama di più, ma l’importante è non viziare il pubblico verso il peggio, perché dopo è difficile tornare indietro. Lo dico sempre, che Pacciani probabilmente è più conosciuto dell’ultimo premio Nobel, ma non per questo va imitato… Se si soffia troppo sul sensazionalismo, sul trucido, questo a breve dà i suoi frutti, ma bisogna avere senso di responsabilità quando si toccano determinati argomenti: pur sapendo che si potrebbero portare a casa ascolti più alti, ecco in questo caso bisogna fare un passo indietro». Tanto buon senso, ma Sabrina, oltre che una stella del cinema, è anche una donna vera, che ammette i suoi difetti. Così, rispondendo al sondaggio del giorno sugli errori commessi nella vita, anche l’attrice ammette ridendo di averne fatti: «Eh sì, nella privata, sì. Non nel lavoro. Ma nelle frequentazioni sì. E chiudiamo qui le mie confessioni, altrimenti apre altro che il vaso di Pandora…» (foto Splash News)