WEB RADIO

RMC Duets
 
RMC Hits
 
Music Star Tiziano Ferro
 
rmc
 
Music Star Zucchero
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
RMC 90
 
MC2
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Giorgia
 
Radio Kay Kay
 
RMC Great Artists
 
Radio Bau & Co
 
Music Star Jovanotti
 
RMC New Classics
 
Xmas Radio
 
RMC 80
 
RMC Marine
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Italia
 

James Blunt dedica una canzone a Whitney Houston

James Blunt dedica una canzone a Whitney Houston

Il musicista presenta l’album “Moon landing” , con un brano dedicato alla star

James Blunt dedica una canzone a Whitney Houston

Un musicista indie prestato alla musica pop. Si definisce così James Blunt, che con il nuovo album “Moon Landing” – in uscita il 22 ottobre - ha voluto scrivere canzoni per sé e non più per il pubblico. “Bonfire heart”, primo singolo estratto dal disco, ha ottenuto comunque un grande successo. «“Moon landing” è l’atterraggio dopo un lungo viaggio – ha spiegato Blunt alla presentazione milanese del disco -.«Sono nato come artista indipendente, ho iniziato con un produttore, Tom Rothrock che credette in me e nel mio primo disco “Back to Bedlam”. Quell’album aveva una canzone – la hit “You’re beautiful” - che mi ha strappato dall’indie verso il pop. E mi ha catapultato in un mondo incredibile: ho messo su una band, sono andato in tour e al terzo album scrivevo canzoni per riempire i palazzetti, con testi che pensavo che la gente volesse sentire. Questa volta ho scritto parole che avevo bisogno di scrivere e canzoni per me». Tra queste anche “Heart to heart”,in cui duetta con Dido, e “Miss America”, ispirata dalla triste storia di Whitney Houston. «Una donna bella dalla voce incredibile. Ma io nella canzone parlo del suo lato oscuro, che l’ha resa vulnerabile, lo stesso lato che avevano Amy Winehouse e Lady D. Il lato oscuro siamo noi, che andiamo in rete per leggere ogni dettaglio della vita privata, che compriamo la stampa scandalistica. Ogni click è un paparazzo in più e ogni scatto in più restringe l’acquario in cui si trovano».