Rihanna come i Beatles

Sette singoli al top delle chart in sette anni per la star, pari così con i Fab Four

Rihanna come i Beatles

Sette singoli al top delle chart in sette anni per la star, pari così con i Fab Four
Rihanna come i Beatles Non sono in discussione in questo caso la qualità delle canzoni della popstar, né la loro capacità di entrare nella storia della musica. Il paragone riguarda esclusivamente i numeri. E, in particolare, le copie vendute. Da questo punto di vista, Rihanna non teme confronti con nessuno, neanche con i leggendari Fab Four. Grazie all’immediata impennata di “ The monster”, brano in cui duetta con Eminem, Rihanna è balzata al vertice della classifica del Regno Unito, eguagliando uno dei tanti record dei quattro di Liverpool: sette singoli al top delle chart musicali i n sette anni. Impresa mai riuscita a nessuno dopo i Beatles, fino ad ora. Nessuno eccetto Rihanna, che, grazie a questo primato, può guardare dall’alto in basso molte delle sue colleghe. C’è da dire che, stavolta, la star è andata sul sicuro: la collaborazione con Eminem, infatti, aveva portato i suoi frutti anche nel 2010, quando “ Love the way you lie”, prima collaborazione tra i due artisti, aveva sbaragliato la concorrenza, arrivando a vendere oltre venti milioni di copie in tutto il mondo (record ancora imbattuto per una traccia di Eminem). La prima hit di Rihanna in Inghilterra fu “ Umbrella”, canzone che nel 2007 fece conoscere al mondo il talento e la sensualità della cantante caraibica. Successivamente sono arrivate al primo posto in UK “ Disturbia”, “We found love”, “Love the way you lie”, “Only girl (in the world)”, “ Diamonds” e, appunto, “The monster”.

Now on air