Mariah Carey e il furto di gioielli

Un ladro finge di lavorare per il marito e deruba un noto grande magazzino di Santa Monica

Mariah Carey e il furto di gioielli

Un ladro finge di lavorare per il marito e deruba un noto grande magazzino di Santa Monica
Mariah Carey e il furto di gioielli Mariah Carey è stata protagonista suo malgrado di un furto di gioielli messo a segno da un ladro che ha usato il nome della cantante per farsi consegnare un bottino del valore di svariate migliaia di dollari e poi svanire nel nulla. La vittima del furto è il grande magazzino di lusso Fred Segal, frequentato dalle star di tutta Los Angeles, una cui commessa è caduta nella trappola tesa dal ladro. Secondo quanto raccontato dal sito di gossip TMZ, tutto è iniziato quando un uomo presentatosi come Michael ha telefonato al negozio Fred Segal di Santa Monica dichiarando di chimaare a nome del suo datore di lavoro, Nick Cannon, marito della Carey, che voleva regalare dei gioielli alla moglie. Il sedicente Michael ha chiesto alla commessa del reparto gioielleria di raggiungerlo al Roosevelt Hotel di Hollywood con i preziosi in una borsa. Giunta all’hotel, la donna è stata avvicinata da un uomo che si è presentato come addetto alla sicurezza di Cannon. La presunta guardia del corpo, con tanto di auricolari e occhiali da sole d’ordinanza, ha preso in consegna i gioielli, promettendo che si sarebbe ripresentato con il denaro in contanti. Inutile dire che la commessa ha atteso a lungo il suo ritorno. Finchè ha pensato bene di chiamare la polizia, che adesso sta indagando sul caso.

Now on air