WEB RADIO

RMC Great Artists
 
RMC Hits
 
Radio Festival
 
Music Star Pino Daniele
 
Music Star Jovanotti
 
RMC 90
 
RMC Marine
 
Radio Bau & Co
 
RMC Italia
 
Music Star Tiziano Ferro
 
Music Star Zucchero
 
Music Star Giorgia
 
Radio Monte Carlo FM
 
RMC Love Songs
 
Music Star Coldplay
 
Mina: Ieri Oggi e Domani
 
rmc
 
Radio Kay Kay
 
RMC New Classics
 
Monte Carlo Nights Story
 
RMC BUDDHA-BAR Monte Carlo / Radio
 
RMC Duets
 
MC2
 
RMC 80
 

Mary J. Blige parla del nuovo album

Mary J. Blige parla del nuovo album

E' "The London Sessions", in uscita a novembre. Con Emeli Sandé e Sam Smith

Mary J. Blige parla del nuovo album, "The London Sessions", in uscita a novembre Mary J. Blige ha anticipato alcune delle atmosfere del suo nuovo album "The London Sessions" (in uscita a fine novembre) al mensile britannico Q Magazine. L'artista ha rivelato di essere sempre stata una grande ammiratrice della musica house e di considerarsi una “clubber nell'anima” sin da quando era molto giovane. Pare dunque che l'ultimo disco della cantante 43enne sia ispirato alla musica house. La realizzazione del cd è stata portata avanti in diverse città del Regno Unito e Mary ha deciso di trarre ispirazione anche da altre realtà sonore e non solo dall'R&B di cui è una delle esponenti più note: «Ero troppo piccola per essere una clubber, ma la radio a casa mia era sempre accesa e il venerdì sera era dedicato alla musica da club. Io rimanevo incollata per ore ad ascoltarla» ha confessato a Q. Le collaborazioni. Mary J. Blige ha sempre collaborato con grandi musicisti e anche in questo disco ha voluto la presenza di artisti eccellenti come Sam Smith e Emeli Sandé: «Avevo appena registrato il remix di “F For You” con i Disclosure ed era stato davvero pazzesco. Così ho pensato che sarbebe stato bello riuscire a riunire la scena londinese, con la sua cultura e il suo talento. E' stato bellissimo lavorare con Emeli e anche con Sam, che ha la capacità di farti venire la pelle d'oca ogni volta che canta». Nonostante il cambio di rotta musicale, la Blige è convinta che i fan apprezzeranno il suo lavoro: «Creare questo disco è stato quasi liberatorio, ma alla fine sono sempre io. Dentro questo album c'è il mio Dna, la mia voce e la mia personalità».