Le TLC difendono Lady Gaga

Le cantanti difendono Gaga dall'accusa di vendere poco

Le TLC difendono Lady Gaga

Le cantanti difendono Gaga dall'accusa di vendere poco
Le TLC difendono Lady Gaga Nonostante “ ARTPOP” sia arrivato al top delle chart internazionali, non si placano le polemiche intorno a Lady Gaga, che, specie negli States, viene indicata da diversi siti musicali come ormai in declino per non essere riuscita a replicare con il suo nuovo album gli exploit ottenuti con “ The fame” e “ Born this way”. In particolare, a Miss Germanotta viene rinfacciato il fatto di non essere riuscita a raggiungere il milione di copie vendute nel corso della prima settimana di uscita del nuovo disco. Un traguardo che, per una superstar della musica come lei, dovrebbe essere scontato. Nel mondo della musica, però, c’è anche chi si è schierato a difesa di Lady Gaga.   È il caso delle TLC, storico gruppo r’n’b statunitense scioltosi nel 2002 in seguito alla morte in un tragico incidente automobilistico di Lisa “Left Eye” Lopes, una delle componenti del terzetto che tra la fine degli anni Novanta e l’inizio dei 2000 spopolò con hit come “No scrubs”, aprendo la strada ad altri gruppi come le Destiny’s Child. Ieri sera, sul palco degli American Music Award, le due componenti ancora in vita delle TLC, Tionne T-Boz Watkins e Rozonda Chilli Thomas, sono tornate a cantare e hanno potuto dire la loro anche sulla questione Lady Gaga. A chi domandava loro se considerassero “ARTPOP” un flop, le TLC hanno risposto schierandosi in difesa della popstar newyorkese. “Quando si parla di classifiche di vendita molte persone imbrogliano – ha detto Tionne - e lo hanno fatto anche in passato, influendo sui dati della prima settimana In ogni caso Lady Gaga ha venduto molti album, molti più di quanti molti altri possano vendere!”. Le TLC, dunque, si schierano chiaramente nel partito pro-Gaga.

Now on air